Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Il cordoglio dell’Odg Emilia-Romagna per la scomparsa di Enrica Prati

Se n’è andata a soli 46 anni Enrica Prati, editrice del quotidiano di Piacenza Libertà, dopo aver combattuto a lungo contro la malattia.
L’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna esprime profondo cordoglio per la prematura scomparsa di una collega seria, leale, molto attiva nella professione.
Figlia di Donatella Ronconi, attuale presidente dell’Editoriale Libertà, e di Marcello Prati, Enrica era presidente di Telelibertà e vicepresidente dell’Editoriale piacentina.
Giornalista professionista dal 1998, era anche direttore dell’emittente Telelibertà dal gennaio 2009 e del sito www.liberta.it dal luglio 2012.

Addio Prospero, testimone sensibile del nostro tempo

Si è spento Prospero Cravedi, giornalista pubblicista e soprattutto fotografo d’eccellenza. Per oltre mezzo secolo ha raccontato Piacenza con migliaia di immagini significative: fotografie da toccare, da vivere.
Se n’è andato, senza preavviso, ha abbandonato la sua amatissima professione, che ancora praticava attivamente, nonostante gli 80 compiuti da pochi mesi. Il lavoro a cui si è dedicato per tutta la vita, sempre al passo con i tempi, mai nostalgico del passato, anzi attratto dalle nuove tecnologie e dai nuovi mezzi d’informazione.
Il suo è stato un occhio attento, critico e propositivo che sarà difficile dimenticare. Gli bastava uno scatto, per raccontare storie, sentimenti, fatti, persone: nelle sue immagini c’era la vita.

Uno sportello online per il lavoro autonomo

Un nuovo strumento al servizio dei giornalisti e delle giornaliste che svolgono la loro attività nelle diverse forme di lavoro autonomo contemplate dall’ordinamento normativo in materia. Un servizio gratuito, fruibile sul web, pensato per offrire alle iscritte e agli iscritti alle Associazioni regionali di stampa una sorta di primo soccorso cui far riferimento per le tante concrete esigenze della vita di tutti i giorni.
O meglio: una serie di servizi dedicati ai lavoratori autonomi e parasubordinati che vanno dalla consulenza e assistenza sulle questioni contrattuali, previdenziali, assistenziali e fiscali, ad un corposo e sempre aggiornato elenco di materiali utili, faq, documenti e focus di approfondimento, fino ad una raccolta delle notizie

Solidarietà dell’Odg al direttore di TG Reggio Gabriele Franzini

L’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna esprime solidarietà a Gabriele Franzini – direttore di TG Reggio, il telegiornale di Telereggio – fatto oggetto di minacce di chiaro stampo mafioso da parte di un indagato nell’ambito dell’inchiesta “Aemilia bis”. L’episodio risale al dicembre 2012, ma è stato reso pubblico dalla Procura negli ultimi giorni.
L’unica colpa di Franzini, nell’occasione, fu soltanto quella di documentare fatti relativi ad un’indagine della Dda di Milano, riportando anche valutazioni espresse dalla Prefettura di Reggio Emilia.
Lo vogliamo ribadire ancora una volta: il collega ha svolto solo ed unicamente il proprio compito di operatore

DIG Award e le Giornate del giornalismo di Riccione

4 – 5 – 6 settembre 2015: tre giorni intensi per dibattere su giornalismo, informazione e attualità, per premiare le migliori inchieste televisive e web, per incontrare e imparare dai più apprezzati giornalisti europei.
Dal 4 al 6 settembre, dunque, Riccione diventerà la capitale del giornalismo internazionale con un ricco programma di eventi, mostre, spettacoli e incontri dedicati all’inchiesta in tutte le sue forme.
Cuore della tre giorni riccionese saranno 22 workshop formativi gratuiti, organizzati dall’Associazione DIG con il contributo dell’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna e riuniti sotto il titolo comune I WANNA BE YOUR (WATCH) DOG. Un vero e proprio “palinsesto” pensato per stimolare riflessioni partecipate e “per azzannare la notizia”.

Inpgi 2: assistenza sanitaria per freelance e co.co.co.

Un particolare profilo di assistenza sanitaria, senza alcun onere economico a carico del singolo giornalista, è dedicato agli iscritti all’Inpgi 2 e finanziato con una quota dei proventi del patrimonio della Gestione separata Inpgi. Lo ha deciso all’unanimità il Comitato amministratore dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani con una delibera che verrà inviata per l’approvazione ai Ministeri vigilanti.
Per sottolineare l’importanza del provvedimento, alla riunione del Comitato amministratore è intervenuto anche il segretario generale della Federazione nazionale della stampa Raffaele Lorusso, che ha espresso l’impegno del sindacato dei giornalisti – d’intesa con Inpgi, Casagit e Fondo pensione complementare – sul fronte
Powered by Warp Theme Framework