Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Europa sociale: un panel della Cisl regionale su migranti e informazione

È intitolato (S)parlare di immigrazione: per una nuova narrazione il corso di formazione proposto da Cisl Emilia-Romagna mercoledì 9 maggio (ore 14) a Bologna nella sede del sindacato di via Milazzo 16. Tra i relatori il presidente del Consiglio regionale dell’Odg Giovanni Rossi.
Europa sociale, trade unions, inclusione, migrazione, società civile, cooperazione internazionale sono i temi al centro della tre giorni di formazione (9-11 maggio) organizzata dalla Cisl per i propri “militanti” ma aperta a tutta la città.
Di interesse anche per i giornalisti è la tavola rotonda (S)parlare di immigrazione (9 maggio, ore 14-16) che prevede interventi di autorità internazionali, giornalisti, registi, esperti. Giovanni Rossi, presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti e collaboratore dell’Associazione Carta di Roma, affronta il tema delle migrazioni nell’informazione in relazione al codice di deontologia dei giornalisti e analizza il report Notizie da paura pubblicato dall’Associazione Carta di Roma nel 2017. Adil Azzab, regista di Il mio nome è Adil, testimonia come si può narrare l’immigrazione con il cinema, attraverso volti e storie. Rokhaya Ba Toure, console del Senegal a Milano, racconta (dal punto di vista istituzionale e politico) come i migranti vivono la rappresentazione che i media e gli italiani autoctoni fanno di loro. Orazio Spoto di Parole O_Stili presenta il Manifesto della comunicazione non ostile, un progetto contro la violenza nelle parole promosso per sensibilizzare, responsabilizzare, educare gli utenti della Rete a praticare forme di comunicazione non ostile.
Il panel formativo è arricchito dal laboratorio Come contrastare l’hate speech?, “facilitato” da Orazio Spoto (ore 16) e dallo spettacolo teatrale Il Muro di Marco Cortesi e Mara Moschini (ore 19).
F.S.
(3 maggio 2018)
Powered by Warp Theme Framework