Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Festa della Storia a Bologna. Accreditato dall’Odg l’incontro su Mario Finzi

Si svolge dal 20 al 28 ottobre la Festa internazionale della Storia. Piazze, strade, palazzi di Bologna ospitano numerosi eventi. Crediti Fpc per Fatti e figure della storia di Bologna: Mario Finzi con Lucio Pardo e Massimo Manini (22 ottobre, ore 15, Stabat Mater dell’Archiginnasio, piazza Galvani 1).
Si apre con il tradizionale Passamano per San Luca la quindicesima edizione di Festa internazionale della Storia, intitolata I volti della Storia. Culture, incontri, patrimoni. Convegni, dibattiti, tavole rotonde, spettacoli, concerti e mostre declinano in modo differente il medesimo tema. Perché “i volti della storia ci offrono un immenso patrimonio di beni, di idee e di cultura che costituiscono il retroterra necessario a comprendere il presente e a progettare più consapevolmente e con più ampie prospettive il futuro personale e collettivo”. E soprattutto “la conoscenza della storia induce l’attivazione di sensibilità ed emotività e porta a considerare tutte le realtà attuali come una ricchezza da fruire nel rispetto della pluralità delle culture”.
Anche quest’anno la Storia viene proposta attraverso l’arte, la musica, il teatro, la letteratura, l’alimentazione, il lavoro, la moda, lo sport coinvolgendo studiosi, insegnanti, studenti, esperti e molte istituzioni culturali (biblioteche, musei, associazioni, scuole, università).
Festa internazionale della Storia è una manifestazione “multiforme”, di respiro nazionale e internazionale, che ha reso Bologna “capitale della Storia”. Nelle edizioni precedenti si sono tenuti più di 3.000 eventi con oltre 600.000 presenze e 23.750 soggetti attivi tra relatori, interpreti, coristi, musicisti.
Nel 2018 non mancano premi prestigiosi e riconoscimenti a personalità di spicco della cultura e del sociale ma sono soprattutto le attività didattiche e le iniziative culturali che convergono e si realizzano nella kermesse per far percepire a studenti e cittadini il legame tra situazioni e volti odierni e la storia che li ha generati, attivare gli scolari di ogni ordine affinché conquistino le loro conoscenze sul patrimonio culturale di cui sono eredi, perseguire nuovi raccordi tra attività di valorizzazione culturale.
Maggiori info e programma su www.festadellastoria.unibo.it e su Unibo Magazine.
F.S.
(18 ottobre2018)
Powered by Warp Theme Framework