Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Gerardo Bombonato confermato presidente

Come deciso dal Consiglio regionale dell’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna pubblichiamo integralmente il verbale della riunione di insediamento e di nomina delle cariche.

Oggi, lunedì 10 giugno, alle 9.45, nella sede dell’Ordine in Strada Maggiore, 6 si è riunito per la prima volta il Consiglio regionale dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, eletto nelle giornate del 19/20 e 26/27 maggio 2013.

Presenti: Mara Cinquepalmi, Giuseppe Errani, Antonio Farnè, Olivio Romanini, Michele Smargiassi (professionisti), Emilio Bonavita, Luca Molinari, Gianna Zagni (pubblicisti).

ORDINE DEL GIORNO:

1) Elezione del Presidente, del Vice Presidente, del Segretario, del Tesoriere
    (art. 9 legge n. 69/63)
2) Varie ed eventuali

Come stabilito dalla legge la riunione è presieduta da Giuseppe Errani in quanto consigliere più anziano per iscrizione. La funzione di segretario è svolta da Luca Molinari in quanto più giovane per iscrizione.

Prima di procedere alla votazione a scrutinio segreto della prima carica, interviene Errani: “Essendo un ente di diritto pubblico siamo rivestiti di una grande responsabilità nei confronti degli iscritti e non solo. Viviamo una fase eccezionale legata al malore di Gerardo Bombonato che ci pone in una situazione di anomalia rispetto agli altri consigli regionali”. Errani propone quindi la seguente mozione preceduta da un confronto con i consiglieri presenti: “Gli eletti al Consiglio regionale dell’Ordine dell’Emilia-Romagna conoscendo le condizioni di salute del consigliere Bombonato e considerate le ragioni della sua forzata assenza alla riunione di insediamento convocata per oggi 10 giugno 2013, ritenendo si tratti di una situazione del tutto eccezionale confidando in un positivo decorso del suo malore, decidono di rinviare la riunione per l’elezioni delle cariche dell’Ordine per il triennio 2013/2015 al 19 giugno 2013”.

La mozione viene quindi messa ai voti e respinta con 4 voti contrari, 3 favorevoli e un’astensione.

Si passa quindi al primo punto all’ordine del giorno, l’elezione del presidente.

Il Consigliere Smargiassi chiede, prima della votazione, di fare una dichiarazione. Facendo una considerazione sulle recenti elezioni esprime un rammarico sullo svolgimento della campagna elettorale dalla quale prende le distanze. Auspica poi che tale clima non si ripeta all’interno del Consiglio appena eletto.

Il Consigliere Farnè condivide le riflessioni del collega e sottolinea che riteneva importante appoggiare la mozione del presidente Errani in quanto poteva essere utile a rasserenare il clima.

Si procede quindi alla votazione che dà le seguenti risultanze:
Gerardo Bombonato 5 voti
Giuseppe Errani 2 voti
1 scheda nulla

Si procede quindi alla votazione del vicepresidente che dà le seguenti risultanze:
Emilio Bonavita 5 voti
Luca Molinari 3 voti

Il neo vicepresidente Bonavita sottolinea che – così come accaduto in passato – i consiglieri pubblicisti hanno avallato quanto deciso dai professionisti al momento del voto: Gerardo Bombonato è quello che ha ottenuto più voti e quindi il presidente “di diritto”.
Il neovicepresidente Bonavita chiede di allegare agli atti copia delle dimissioni – presentate e già accolte – all’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna essendo la carica incompatibile con l’iscrizione in altri albi professionali.

Elezioni del segretario. I Consiglieri Cinquepalmi, Farnè, Errani e Smargiassi comunicano la loro indisponibilità a ricoprire la carica. Vengono quindi proposti dieci minuti di pausa per riflettere sulla prossima votazione.

Il vicepresidente Bonavita comunica che era intenzione dei pubblicisti votare Mara Cinquepalmi alla carica di segretario anche nell’ottica di condividere i ruoli con tutti i colleghi che hanno partecipato al confronto elettorale.

Viene quindi proposto il consigliere Olivio Romanini che annuncia comunque di non partecipare al voto che, una volta espresso, dà i seguenti risultati:
Olivio Romanini 4 voti
Bianche 2
Nulla 1

Olivio Romanini è quindi il nuovo Segretario.

Per la carica di tesoriere viene proposta dal vicepresidente Bonavita Gianna Zagni per la sua esperienza di tesoriere in altre realtà. Voti:
Gianna Zagni 5
Bianche 2
Michele Smargiassi 1

Viene eletta quindi Gianna Zagni.

La consigliera Cinquepalmi propone che nel prossimo Consiglio siano approvate alcune norme di trasparenza in ottemperanza al Dlgs 33/2013.

Il presidente della riunione Errani chiede che il verbale della presente seduta venga pubblicato sul sito dell’Ordine ritenendo che le votazioni debbano essere un atto di trasparenza nei confronti degli iscritti.

Il Consiglio, sentito il parere del legale, all’unanimità accoglie la proposta.

 

 

10 giugno 2013

Powered by Warp Theme Framework