Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Una croce tra gli alpini nella narrazione struggente di Paolo Poponessi

Un nuovo racconto-verità tra storia, memoria, emozione scritto dalla penna intensa e sensibile del giornalista Paolo Poponessi. È Una croce tra gli alpini, pubblicato dalla casa editrice Il Cerchio di Rimini e incentrato sulla figura di don Carlo Poponessi, tenente cappellano della Brigata alpina “Julia” morto nel 1943 in campo di prigionia a Tambov in Russia.
Partendo dalle vicende del sacerdote, medaglia d’argento al valor militare, in servizio durante il conflitto in Etiopia e poi tra gli alpini in Grecia e in Russia, il libro ripercorre la storia dell’Italia e degli italiani coinvolti nelle guerre che afflissero il ventennio della dittatura fascista e rinnova con commozione il ricordo delle tante vite sconvolte e perdute.
Attraverso gli avvenimenti biografici di don Carlo Poponessi, religioso di grande spessore umano e culturale, la narrazione riporta alla memoria la drammaticità degli eventi legati a quei penosi conflitti. Approfondisce il tema della riorganizzazione dell’assistenza religiosa nell’esercito italiano “con l’istituzione dell’Ordinariato Militare e della prima grande prova in guerra che dettero i cappellani durante la conquista dell’Etiopia, conflitto condotto in modo spietato dall’Italia fascista”. Rivela “la sofferenza del soldato italiano nella campagna di Grecia, nella quale i nostri militari, pur dando prova di grande valore, furono abbandonati senza alcuna organizzazione e supporto di armi e logistica dall’avventurismo di Mussolini”. Ma ripropone anche la tragica epopea dei soldati italiani in Russia, che “in numero impressionante persero la vita in battaglia o in prigionia, vittime della sottovalutazione della potenza sovietica da parte dell’Italia fascista”.
Così la storia di don Poponessi, dolorosamente conclusa nel campo di prigionia di Tambov, si intreccia con le vicende degli alpini della divisione “Julia” e, nello specifico, del battaglione “L’Aquila” nel quale il sensibile sacerdote svolse la sua opera.
Il testo è corredato da una incisiva sezione fotografica.
Paolo Poponessi è giornalista pubblicista, collaboratore di quotidiani e periodici, autore di diversi saggi di carattere storico. È vicepresidente dell’Ucsi (Unione Cattolica Stampa Italiana) Emilia-Romagna e componente del comitato scientifico dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena.
Franca Silvestri
(18 gennaio 2018)
Powered by EPS