Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Slider Primo Piano

Piena solidarietà dell’OdG al collega Valerio Lo Muzio. “Vicenda incredibile, comportamenti inaccettabili” per il Presidente dell’Ordine regionale Giovanni Rossi

Trovandosi all’estero, il Presidente del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, Giovanni Rossi, non ha potuto essere presente alle iniziative di solidarietà con il collega Valerio Lo Muzio, ma gli esprime – in una dichiarazione e a nome di tutto il Consiglio – piena solidarietà di fronte a una vicenda del tutto inammissibile che ha perfino dell’incredibile.
Questa la dichiarazione: “Quanto accaduto al videomaker di Repubblica ci dice a che punto di degenerazione è giunta certa politica nel rapporto con i professionisti dell’informazione. Leggi tutto

Un cronista scomodo tra informazione, legalità, cultura, formazione. La “vicenda” di Donato Ungaro incontra il teatro. In luglio a Roma il premio di Articolo21

“Per primo ha svelato la presenza della ‘ndrangheta a Brescello, in Emilia”. Insieme a lui, il drammaturgo-regista Marco Martinelli e l’attrice protagonista Ermanna Montanari, “nonostante boicottaggi e forme indirette d’intimidazione, continuano a portare in tournee le pièce tratte dal suo racconto” (il corto teatrale Saluti da Brescello e lo spettacolo corale Va pensiero). Con questa motivazione l’Associazione Articolo21, il 15 luglio, ha assegnato uno dei premi 2019 al giornalista Donato Ungaro e ribadito il suo costante impegno per giustizia, legalità, verità, contrasto di mafie e malaffare. Leggi tutto

Trasferimento del Master in Giornalismo di UniBo in Santa Cristina con posa della lapide-ricordo di Ezio Cesarini. Pubblicato il bando per il biennio 2019-2021

Nuova sede e nuovi indirizzi di specializzazione per il Master in Giornalismo dell’Università di Bologna, che ha appena reso pubblico il bando di ammissione al biennio 2019-2021 (su una pagina dedicata nel sito del Master).
Quello di UniBo è un master di primo livello, riservato a chi è in possesso almeno di una laurea triennale, sostitutivo dei 18 mesi di praticantato necessari per poter sostenere l’esame da giornalista professionista. Rientra, infatti, tra le 12 scuole italiane riconosciute dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti.
Per il prossimo biennio il Master sarà ospitato nel complesso di Santa Cristina “della Fondazza”, l’ex monastero delle monache camaldolesi di piazzetta Giorgio Morandi. Leggi tutto

Master in Giornalismo dell’Università di Bologna 2019-2021. Online bando di ammissione e video-info. Scadenza domande per le selezioni 5 settembre 2019

È stato pubblicato il nuovo bando di ammissione per il Master in Giornalismo dell’Università di Bologna (biennio 2019-2021), riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti nazionale, sotto la direzione accademica del professor Fulvio Cammarano.
La sua frequenza equivale ai 18 mesi di praticantato necessari per poter sostenere l’esame di stato da giornalisti professionisti. Un PROMO-VIDEO illustra i principali contenuti dell’offerta formativa per la nuova edizione del Master biennale.
Il piano didattico affianca a corsi come la deontologia, la storia e il diritto, numerosi approfondimenti sui nuovi media, sugli uffici stampa e su tutte le declinazioni specifiche del giornalismo moderno (culturale, sportivo, religioso, economico, ecc). Leggi tutto

Diffamazione: alla Camera passa il testo che non tutela i giornalisti

La Camera dei Deputati ha dato il via libera in terza lettura alla legge che modifica le norme sulla diffamazione, la diffamazione a mezzo stampa e l’ingiuria, che l’Ordine dei Giornalisti nel corso di varie audizioni in Commissione Giustizia ha cercato in tutti i modi di cambiare. Con 295 voti favorevoli, 116 astenuti e 3 contrari, l’aula ha approvato il testo che passa nuovamente al Senato.
Con la maggioranza hanno votato a favore Sel e Forza Italia. I deputati di Area popolare, M5S e Lega Nord si sono astenuti.
Il testo approvato non prevede più il carcere per i giornalisti ma multe da 5mila a 50mila euro. Introdotto l’obbligo di rettifica senza commento. Soppressa la norma sul diritto all’oblio.

Concorso nazionale per il giornalismo d’inchiesta

Al via la quarta edizione del Premio “Gruppo dello Zuccherificio” per il giornalismo d’inchiesta dedicato alle inchieste realizzate sul territorio nazionale nel 2014-2015, inedite o diffuse tramite carta stampata, internet e nuovi media.
Il concorso è indetto dal “Gruppo dello Zuccherificio”, in collaborazione con il Comune di Ravenna, LiberaInformazione, AltrEconomia e Articolo 21 e prevede due sezioni.
Premio Giovani: riservato alle inchieste realizzate da giovani di età inferiore ai 25 anni, su tutto il territorio nazionale.
Premio Nazionale: riservato alle inchieste riguardanti l’intero territorio nazionale realizzate da autori che abbiano superato il venticinquesimo anno al 30 luglio 2015.

Concorso Rai – seconda prova: un corso tecnico-pratico dell’Odg Emilia-Romagna

In vista della seconda prova del Concorso Rai – Selezione giornalisti professionisti 2014-2015, l’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna organizza un corso di preparazione tecnico-pratico, che si terrà giovedì 9 luglio dalle ore 15 alle 18 presso la sede Rai Emilia-Romagna (viale della Fiera, 13 – Bologna).
Docenti: Fabrizio Binacchi (direttore sede Rai Emilia-Romagna) e Vincenzo Basili (responsabile produzione news sede Rai Emilia-Romagna).

L’educazione è cosa del cuore: il nuovo libro di Luca Molinari su don Bosco

È stato scritto per ricordare la figura di don Giovanni Bosco il bel volume L’educazione è cosa del cuore. L’attualità di don Bosco a duecento anni dalla nascita di Luca Molinari (edito da Imprimatur).
Il libro, “che si legge tutto d’un fiato”, è stato pubblicato per il bicentenario della nascita del sacerdote: educatore, instancabile lavoratore, diventato santo per essersi speso senza riserve tutta la vita per i giovani.
Un saggio biografico, redatto in soli quattro mesi, capace di delineare e trasmettere in modo concreto la figura di don Bosco. Dopo l’introduzione curata da don Massimo Massironi (preside dell’Istituto San Benedetto di Parma), una prima parte è dedicata alla biografia di Giovanni Bosco

Enrico Franco è il nuovo direttore del Corriere di Bologna

Dopo la nomina a caporedattore centrale al Corriere della Sera a Roma, Armando Nanni lascia l’incarico di direttore del Corriere di Bologna, che firmava dal 30 gennaio 2007, giorno di nascita del quotidiano. Il consiglio d’amministrazione dell’Editoriale Bologna ha nominato Enrico Franco nuovo direttore responsabile del Corriere di Bologna.
Enrico Franco firmerà il quotidiano dal 30 giugno. “Sono profondamente onorato di questo incarico, che mi porta a lavorare nella Bologna che amo e di cui da sempre avverto il fascino: grande città, laboratorio di esperienze e di pensiero, motore di avvenimenti locali e nazionali, anticipatrice di tendenze”, dice Enrico Franco. “Il Corriere di Bologna continuerà a puntare

L’Ansa ha compiuto 70 anni

Per festeggiare il settantesimo dell’Ansa, la più importante agenzia stampa italiana, l’8 luglio alle 9.30 si terrà il seminario Scrivere per le agenzie: i 70 anni dell’Ansa (Aula Prodi – piazza San Giovanni in Monte, 2 – Bologna).
L’iniziativa (valida anche per la Fpc) è promossa da Ordine Giornalisti e Fondazione Odg dell’Emilia-Romagna in collaborazione con Ansa regionale e Università di Bologna.
Dopo i saluti dei rappresentanti dell’Ordine, del Rettore e di altre autorità cittadine, interverranno Giulio Anselmi (presidente Ansa), Luigi Contu (direttore responsabile Ansa), Carlo Gambalonga (giornalista e autore del libro Casa Ansa – Da settant’anni il diario del Paese) e lo storico Leonardo Arrighi.
Powered by Warp Theme Framework