Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Slider Primo Piano

LA STAMPA È LIBERA O IN LIBERTÀ VIGILATA? Querele temerarie: il “caso” di due testate reggiane. La solidarietà dell’Ordine regionale dei Giornalisti

Quando si parla di stampa, non si può sottacere che sia “la professione più bella e RISCHIOSA del mondo”. Di pari passo l’interrogativo: “La stampa è libera o in libertà vigilata?”. Tale affermazione è supportata dal fatto che:
– Ricerca della verità, responsabilità e libertà sono inseparabili. L’etica è l’obiettivo più importante della professione di giornalista. Ma qual è il rapporto dei mezzi di informazione con la libertà di informazione sancito dall’art. 21 della Costituzione?
– Il tema dei rischi legati alla professione (minacce, pressioni indebite, querele temerarie da chi si crede untouchable, la pena del carcere per diffamazione, tentativi di imbavagliare la libera stampa) è da tempo monitorato dall’Ordine dei Giornalisti. Leggi tutto

I mille giorni di Aemilia del collega Tiziano Soresina. Presentazione del libro a Bologna il 24 ottobre. Dialogo dell’autore con Dora Carapellese

Maxi processo Aemilia contro la ‘ndragheta. Violenze, omicidi, droga, roghi dolosi e tanto altro nell’ampio e documentato libro-inchiesta del giornalista reggiano Tiziano Soresina I mille giorni di Aemilia. Il più grande processo al Nord contro la ‘ndrangheta, che sarà presentato a Bologna il 24 ottobre, alle ore 18, presso la Libreria Coop-Zanichelli (Piazza Galvani, 1H).
Un dialogo-intervista della collega Dora Carapellese con Tiziano Soresina introduce più a fondo fra i contenuti “scottanti” e di interesse del volume. Leggi tutto

Inaugurazione del Master in Giornalismo dell’Università di Bologna 2019-2021. Cerimonia di apertura venerdì 18 ottobre nell’Aula Dioniso di Palazzo Marescotti

Il nuovo biennio formativo del Master in Giornalismo dell’Università di Bologna sarà inaugurato venerdì 18 ottobre alle ore 13 presso l’Aula Dioniso di Palazzo Marescotti (via Barberia, 4 – Bologna).
Oltre alla presenza dei 28 nuovi allievi, sono previsti gli interventi di Riccardo Chartroux, vicedirettore del TG3, e Valerio Lo Muzio, giornalista ed ex allievo del Master. In apertura interverranno il professor Fulvio Cammarano, direttore del Master, e un delegato del Rettore.
Le lezioni inizieranno lunedì 21 ottobre nella nuova sede di Piazzetta Morandi 2, all’interno del complesso universitario di Santa Cristina della Fondazza, in centro città. Leggi tutto

Criteri per la valutazione dei giornalisti-relatori ai corsi Fpc. Nuovo regolamento ad uso della Commissione Formazione approvato dal Consiglio dell’OdG regionale

Formatori più qualificati e “senza macchia” nei corsi di formazione professionale continua. Lo prevede un nuovo regolamento votato la settimana scorsa dal Consiglio dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna.
La formazione, croce e delizia per i colleghi, è un obbligo di legge da più di cinque anni per tutti gli iscritti all’Ordine. Eppure, al di là dell’adempimento, i corsi rappresentano un’opportunità unica per i giornalisti per aggiornarsi sull’etica professionale, sulle tante novità delle diverse specializzazioni, oltre che per condividere esperienze tra colleghi.
Ad oggi, però, in Emilia-Romagna mancava un vero e proprio regolamento relativo ai giornalisti che si propongono come relatori per i corsi dell’Ordine. Leggi tutto

Mostra “Ripresi” per la XX Giornata della memoria di Libera a Bologna

Nella Sala Esposizioni dell’Urban Center di Salaborsa (piazza Nettuno 3), il 18 marzo è stata inaugurata la mostra “RIPRESI! I beni confiscati alla criminalità organizzata in Emilia Romagna”. Un’esposizione fotografica promossa da Libera Emilia-Romagna in collaborazione con il Master universitario in Gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie “Pio La Torre” (diretto da Stefania Pellegrini).
“Ripresi” (aperta fino al 18 aprile) fa parte delle iniziative promosse in occasione della XX Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che Libera organizza a Bologna il 21 marzo.

Se ne è andato un protagonista del giornalismo emiliano-romagnolo

Nazario Sauro Onofri, bolognese, classe 1927. Figura autorevole e significativa della carta stampata quotidiana e periodica, ha scritto pure numerosi saggi sulla storia dei giornali e dei giornalisti dell’Emilia-Romagna nel secolo scorso.
Professionista dal 1957, per vent’anni (dal ’74 al ’94) ha fatto parte del Consiglio nazionale dell’Ordine e nel 1997 ha ricevuto la medaglia d’oro per i quarant’anni di iscrizione all’Albo.

Eletto il direttivo Ucsi Emilia-Romagna. Il nuovo presidente è Matteo Billi. “Condanna” per i servizi sulle false confessioni

L’Ucsi dell’Emilia-Romagna ha eletto il nuovo consiglio direttivo che guiderà l’associazione regionale per i prossimi quattro anni. Dieci i componenti: Matteo Billi, Gianfranco Leonardi, Anna Mandrioli, Guido Mocellin, Pia Pisciotta, Paolo Poponessi, Francesco Rossi, Paolo Seghedoni, Franca Silvestri e Roberto Zalambani.
In occasione della prima seduta, il direttivo eleggerà come nuovo presidente Matteo Billi, giornalista professionista di Parma.

Assemblea annuale dell’Ordine

Sabato 28 marzo 2015 alle ore 9.30, presso il Circolo Ufficiali di Bologna (Palazzo Grassi – via Marsala 12) si terrà l’assemblea annuale dei giornalisti iscritti all’Ordine dell’Emilia-Romagna per l’approvazione del conto consuntivo 2014 e del bilancio preventivo 2015.
Durante l’assemblea saranno assegnate le medaglie d’oro ai professionisti e ai pubblicisti iscritti da oltre quarant’anni e consegnati i diplomi di idoneità professionale ai colleghi che hanno superato l’esame nel corso del 2014.
In chiusura un brindisi di saluto.
Da oggi, e fino al giorno dell’Assemblea, gli iscritti possono prendere visione dei bilanci nella sede dell’Ordine di Bologna.
(10 marzo 2015)

Ciao Michael

È scomparso Michael John Lazzari. Aveva solo 45 anni. Conosciuto e amato giornalista bolognese, esperto di calcio, automobilismo e tennis.
Voce importante di Radio International Bologna, dove conduceva diversi programmi sportivi, in particolare sul calcio inglese e sugli sport motoristici.
Laureato in scienze politiche, giornalista professionista, ha lavorato per dieci anni nella redazione sportiva del quotidiano Il Domani di Bologna – l’Informazione e ha collaborato con numerosi quotidiani e service sportivi nazionali.

L’Odg dice stop ai video dell’Isis

L’Ordine nazionale dei Giornalisti e il Consiglio nazionale degli utenti (insediato in Agcom, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) chiedono di bloccare la trasmissione dei video dell’Isis, in particolare quelli cruenti.
Lo stop è dovuto alla ripetuta messa in onda di “video Isis” da parte di alcune emittenti televisive e testate giornalistiche online.
Powered by Warp Theme Framework