Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
pressprescario lavoro

Lavoro giornalistico, identità professionale, precarietà. Il futuro è dei freelance? Quali profili, diritti, tutele è necessario mettere in campo? Focus del presidente dell’Odg regionale Giovanni Rossi. Due appuntamenti per riflettere su lavoro autonomo e stato della categoria

A Bologna un’intera giornata dedicata all’informazione e al lavoro autonomo nel settore giornalistico. Una sorta di “freelance day” che ha stimolato questo contributo di Giovanni Rossi, presidente dell’Odg Emilia-Romagna. Ma che prevede anche riflessioni propositive dei vertici nazionali e regionali dei nostri organismi di categoria (Ordine, Sindacato, Inpgi, Casagit). Due sono gli appuntamenti in programma. Il corso Fpc dell’Ordine Lavoro giornalistico tra autonomia e subordinazione: aspetti fiscali, legali e giuslavoristici (ore 14-18) e l’Assemblea regionale lavoro autonomo dell’Associazione Stampa Emilia Romagna (ore 11-13). Entrambi si tengono martedì 19 giugno nell’Aula Magna della Regione Emilia-Romagna (viale Aldo Moro, 30) per agevolare la partecipazione dei colleghi. Leggi tutto
martiri di carta bis

Martiri di carta di Pierluigi Roesler Franz ed Enrico Serventi Longhi. La storia dei 264 giornalisti italiani morti nel corso della Prima Guerra mondiale. Trentuno erano emiliano-romagnoli

Alberto Bani di Forlì, Gino Barbieri di Cesena, Pietro Bartoletti di Cesena, Cesare Bonola di Bologna, Mario Borghi di Reggio Emilia, Eligio Cacciaguerra di San Carlo di Cesena, Giovanni Capri di Bologna, Athos Casarini di Bologna, Carlo Cassan di Rimini, Pico Cavalieri di Ferrara, Giacomo Crollalanza di Piacenza, Antonio Fantini di Cesena, Garibaldi Franceschi di Modena, Domenico Giordani di Budrio (Bologna), Edgardo Macrelli di Sarsina (Forlì), Germano Manini di Consandolo, frazione di Argenta (Ferrara), Achille Mazzoni di Forlì, Giovanni Modena di Reggio Emilia, Francesco Neri di Santa Sofia (Forlì-Cesena), Bruno Orsoni di Budrio (Bologna), Angelo Paglia di Bologna, Mario Poledrelli di San Niccolò d’Argenta (Ferrara), Gianni Sacenti di Castelfranco Emilia (Modena), Emilio Savini di Bologna (l’unico iscritto all’Associazione Stampa Emiliana), Renato Serra di Cesena, Giovanni Spallanzani di Modena, Gastone Tedeschi di Ferrara, Luca Antonio Tosi Bellucci di Modena, Giannetto Vassura di Cotignola (Ravenna), Carlo Vizzotto di Bologna e Pietro Zuffardi di Fornovo sul Taro (Parma). Leggi tutto
airf pattaro bis

Sempre più attivo il Servizio Tutela Legale di AIRF a difesa delle immagini. Per affinare la sinergia tra Odg e fotogiornalisti servirebbe un Gruppo di lavoro dedicato. I cambiamenti possono generare opportunità ma anche rischi, comunque devono essere rispettosi delle regole

Andrea Pattaro fa parte del Consiglio Direttivo e cura le pubbliche relazioni di AIRF – Associazione Italiana Reporter Fotografi. È veneziano, fotografo professionista, giornalista pubblicista. Nello scorso mandato dell’Odg, ha fatto parte del Consiglio nazionale e del Gruppo di lavoro “Giornalismi” del Cnog. È fiero delle iniziative di AIRF, del trend positivo del Servizio Tutela Legale dedicato a fotografi e salvaguardia delle immagini, ma non nasconde preoccupazione per la condizione “fragile” di molti colleghi nell’attuale scenario del lavoro e per la forte crisi della professione giornalistica in Italia. Leggi tutto
osservatorio odg 2018

Osservatorio regionale sulla professione. Referente è la consigliera dell’Odg Emilia Vitulano, giornalista attenta e impegnata nel monitoraggio delle minacce ai colleghi

Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna ha deciso la costituzione di un OSSERVATORIO REGIONALE SULLA PROFESSIONE e ha deliberato che la consigliera Emilia Vitulano ne sia la referente.
Che quella del giornalista sia una professione sottoposta a pressioni e minacce è vero anche adesso, anche in Italia, anche in Emilia-Romagna. I dati 2017 dell’Osservatorio Ossigeno per l’informazione dicono che nella nostra regione i giornalisti minacciati sono stati 37: certo, ben lontani dai 141 del Lazio, ma comunque sufficienti a piazzarci al quarto posto (prima regione del Nord) in questa non invidiabile classifica dopo il Lazio, appunto, la Sicilia (44) e la Campania (42). Leggi tutto
1internazionaleaferrara_2015.jpg.300x300_q85

Internazionale 2015: a Ferrara giornalisti da tutto il mondo a confronto

Dal 2 al 4 ottobre torna Internazionale a Ferrara, il festival di giornalismo organizzato dal settimanale Internazionale. Un weekend di incontri, dibattiti, spettacoli e proiezioni con grandi ospiti da tutto il mondo. Filo conduttore di questa nona edizione è il tema delle nuove frontiere.
Nuove frontiere intese in senso geografico: il Mediterraneo attraversato dai migranti in cerca di orizzonti europei, ma anche le coste australiane, nuova terra di speranza per i popoli afghani, e ancora i confini di filo spinato dismessi tra Cuba e Stati Uniti.
Ma le frontiere non sono solo fisiche, riguardano anche il modo di intendere i diritti, le libertà collettive e individuali
fogliettttttta

È scomparso Luciano Foglietta, decano dei giornalisti forlivesi

Avrebbe compiuto 93 anni a novembre Luciano Foglietta. Originario di Santa Sofia, è stato giornalista del Resto del Carlino, presso le redazioni di Forlì e Cesena (di cui fu il primo responsabile). Negli ultimi anni era corrispondente del suo amato giornale da Santa Sofia.
Nella lunga e stimabile carriera è stato punto di riferimento per i colleghi e i lettori della Romagna. Ma il suo impegno e la serietà professionale sono stati di esempio per tutta la stampa della regione. Foglietta è infatti il decano (per età anagrafica) dei giornalisti professionisti iscritti all’Ordine dell’Emilia-Romagna, che nel 2008 gli ha conferito la medaglia d’oro per i quarant’anni d’iscrizione

Inpgi: stabilito il calendario per le elezioni 2016

Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi ha indetto le elezioni 2016 per il rinnovo degli Organi Collegiali (Gestione principale e Gestione separata). La tornata elettorale si terrà nell’ultima settimana di febbraio 2016.
Questo il calendario fissato: lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 febbraio dalle ore 8 alle 22 (ora italiana) gli iscritti potranno votare per via telematica, accedendo al sito dell’Inpgi attraverso un qualsiasi PC collegato a internet. Per chi, invece, preferirà esprimere il proprio voto presso il seggio elettorale della Circoscrizione di appartenenza, l’appuntamento è fissato per sabato 27 e domenica 28 febbraio, dalle ore 10 alle 20 (ora italiana).
Chi sceglie di esprimere il voto online, potrà
Digit15

#digit15: due giorni dedicati al giornalismo digitale

Il 2 e 3 ottobre la Camera di commercio di Prato ospiterà #digit15, la quarta edizione della manifestazione dedicata al giornalismo online. Una due giorni di workshop e panel tematici sui temi (presenti e futuri) di principale interesse per la professione. All’insegna della convinzione che “Digitale è cultura”.
Dig.it è “l’unica manifestazione interamente dedicata al giornalismo digitale”, come si legge sul sito internet dedicato alla kermesse, che prevede 25 workshop, 2 panel, un evento e un premio per il giornalismo digitale.
L’edizione 2015 mira a costruire un diverso approccio culturale (e non tecnologico) che potrebbe essere la chiave di volta per
ok ok festival

Festival Francescano a Bologna: tre giorni dedicati al “poverello” di Assisi con un evento Fpc dell’Ordine

È Piazza Maggiore (dove nel 1222 San Francesco tenne un’orazione contro la guerra) lo scenario del settimo Festival Francescano, in programma dal 25 al 27 settembre. Oltre 100 iniziative incentrate sul tema “sorella terra”, con ospiti prestigiosi come Massimo Cacciari, Romano Prodi, Alex Zanotelli, Pupi Avati, Roberto Balzani, Ivano Dionigi, Andrea Segrè e tanti altri. In calendario anche una “messa della terra” che combina stili musicali diversi con la voce di Amanda Sandrelli e proiezioni sulla facciata di San Petronio.
Un week end davvero ricco di appuntamenti. Sono previsti workshop, conferenze
oooook regno

A rischio le testate dehoniane. Solidarietà ai colleghi coinvolti

Di fronte alla situazione di grave difficoltà che sta attraversando il CED (Centro Editoriale Dehoniano), l’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna è vicino ai giornalisti e ai lavoratori coinvolti, e ne condivide le forme di protesta, a partire dallo sciopero. L’atteggiamento dell’editore merita invece la più ferma condanna, già espressa peraltro dalle organizzazioni sindacali e dalla RSU.
Era stato indicato un percorso di possibile contrasto alla crisi in atto, ma l’azienda l’ha respinto senza reali motivazioni, proponendo addirittura una strategia di licenziamento “ad personam”. Insomma, quanto di meno etico ci si potesse aspettare, soprattutto da parte di quel genere di editore.
Powered by EPS