Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
presidio giornalisti Parma 19 giugno 2018 ok

L’Ordine regionale dei giornalisti a fianco dei collaboratori dei quotidiani Liberta di Piacenza e Gazzetta di Parma. Una dichiarazione congiunta del presidente Giovanni Rossi e del consigliere Michelangelo Bucci, delegato per il lavoro autonomo e la precarietà

In relazione alla vicenda che vede i collaboratori dei quotidiani Libertà (di Piacenza) e Gazzetta di Parma rivendicare un confronto con le rispettive aziende per discutere i trattamenti economici fortemente ridimensionati negli ultimi tempi e nettamente inferiori a quelli che prevede l’accordo sul lavoro autonomo allegato al contratto giornalistico, il presidente del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, Giovanni Rossi, e il consigliere Michelangelo Bucci, delegato a seguire le questioni relative al lavoro autonomo e al precariato, hanno dichiarato:

“La indisponibilità delle aziende editrici dei quotidiani Libertà e Gazzetta di Parma a discutere dei trattamenti economici iniqui dei numerosi giornalisti non dipendenti che collaborano alla realizzazione dei due giornali è offensiva della dignità professionale dei colleghi. Leggi tutto
rossi riforma odg

Chi è giornalista? Chiunque scrive, trasmette, filma, fotografa, “posta”? È indispensabile ridefinire la figura del professionista dell’informazione ma anche delineare nuove vie di accesso all’Ordine: i percorsi sono troppi, confusi e rischiano di “legittimare” il precariato

Riprende la discussione sulla riforma della legge che ha istituito il nostro Ordine professionale. Il presidente regionale dell’Odg Giovanni Rossi mette in campo alcune idee. Attraverso un’analisi disincantata, focalizza diverse “criticità” della categoria in relazione all’attuale panorama mediatico ma anche rispetto alle vie di accesso a una professione che in Italia prevede l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti. A livello nazionale è in corso il confronto interno all’Odg per arrivare all’elaborazione di una proposta di riforma della legge del 1963. L’obiettivo è approdare a una indicazione unitaria e avviare una interlocuzione con le istituzioni. Il Parlamento è l’unico organo titolato a modificare la legge ordinistica in vigore. Ma c’è la volontà di giungere a una modifica necessaria da tempo visto le enormi modifiche intervenute nel settore da ogni punto di vista (professionale, tecnologico, occupazionale)? Leggi tutto
lorenzo bianchi 4

Il collega Lorenzo Bianchi respinto dalla Turchia per “motivi di pubblica sicurezza”. Giovanni Rossi: “una vicenda inaccettabile che conferma il carattere autoritario del regime di Erdogan”

Ingresso negato per “motivi di pubblica sicurezza”. Così le autorità turche hanno motivato la ragione per la quale al collega Lorenzo Bianchi, inviato per molti anni de il Resto del Carlino, già consigliere nazionale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, attualmente revisore dei conti dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, è stato negato l’ingresso in territorio turco. Bianchi è stato trattenuto per poco meno di due ore all’aeroporto internazionale di Istanbul e reimbarcato su un aereo che lo ha riportato a Bologna. Il fatto è accaduto giovedì 21 giugno. Leggi tutto
airf pattaro bis

Sempre più attivo il Servizio Tutela Legale di AIRF a difesa delle immagini. Per affinare la sinergia tra Odg e fotogiornalisti servirebbe un Gruppo di lavoro dedicato. I cambiamenti possono generare opportunità ma anche rischi, comunque devono essere rispettosi delle regole

Andrea Pattaro fa parte del Consiglio Direttivo e cura le pubbliche relazioni di AIRF – Associazione Italiana Reporter Fotografi. È veneziano, fotografo professionista, giornalista pubblicista. Nello scorso mandato dell’Odg, ha fatto parte del Consiglio nazionale e del Gruppo di lavoro “Giornalismi” del Cnog. È fiero delle iniziative di AIRF, del trend positivo del Servizio Tutela Legale dedicato a fotografi e salvaguardia delle immagini, ma non nasconde preoccupazione per la condizione “fragile” di molti colleghi nell’attuale scenario del lavoro e per la forte crisi della professione giornalistica in Italia. Leggi tutto
gabriele franzini

Solidarietà dell’Odg al direttore di TG Reggio Gabriele Franzini

L’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna esprime solidarietà a Gabriele Franzini – direttore di TG Reggio, il telegiornale di Telereggio – fatto oggetto di minacce di chiaro stampo mafioso da parte di un indagato nell’ambito dell’inchiesta “Aemilia bis”. L’episodio risale al dicembre 2012, ma è stato reso pubblico dalla Procura negli ultimi giorni.
L’unica colpa di Franzini, nell’occasione, fu soltanto quella di documentare fatti relativi ad un’indagine della Dda di Milano, riportando anche valutazioni espresse dalla Prefettura di Reggio Emilia.
Lo vogliamo ribadire ancora una volta: il collega ha svolto solo ed unicamente il proprio compito di operatore
prospero gianfry-2 bis

Addio Prospero, testimone sensibile del nostro tempo

Si è spento Prospero Cravedi, giornalista pubblicista e soprattutto fotografo d’eccellenza. Per oltre mezzo secolo ha raccontato Piacenza con migliaia di immagini significative: fotografie da toccare, da vivere.
Se n’è andato, senza preavviso, ha abbandonato la sua amatissima professione, che ancora praticava attivamente, nonostante gli 80 compiuti da pochi mesi. Il lavoro a cui si è dedicato per tutta la vita, sempre al passo con i tempi, mai nostalgico del passato, anzi attratto dalle nuove tecnologie e dai nuovi mezzi d’informazione.
Il suo è stato un occhio attento, critico e propositivo che sarà difficile dimenticare. Gli bastava uno scatto, per raccontare storie, sentimenti, fatti, persone: nelle sue immagini c’era la vita.
DIG-_-WatchDog_Banner-600x403

DIG Award e le Giornate del giornalismo di Riccione

4 – 5 – 6 settembre 2015: tre giorni intensi per dibattere su giornalismo, informazione e attualità, per premiare le migliori inchieste televisive e web, per incontrare e imparare dai più apprezzati giornalisti europei.
Dal 4 al 6 settembre, dunque, Riccione diventerà la capitale del giornalismo internazionale con un ricco programma di eventi, mostre, spettacoli e incontri dedicati all’inchiesta in tutte le sue forme.
Cuore della tre giorni riccionese saranno 22 workshop formativi gratuiti, organizzati dall’Associazione DIG con il contributo dell’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna e riuniti sotto il titolo comune I WANNA BE YOUR (WATCH) DOG. Un vero e proprio “palinsesto” pensato per stimolare riflessioni partecipate e “per azzannare la notizia”.
cover-Grassi-690x1024

Un ritratto singolare di Primo Grassi nel recente libro del figlio Fabio

È stato presentato a Cesenatico il volume Primo Grassi, l’uomo che inventò il futuro, scritto dal figlio Fabio Grassi con la prefazione di Dario Fo e pubblicato da Minerva Edizioni. La città di Cesenatico ha voluto rendere omaggio a Primo Grassi intitolandogli anche il Palazzo del Turismo e dedicando al suo lavoro una piccola mostra-viaggio con alcuni libri e quadri provenienti dalla collezione privata di famiglia.
Nella sua lunga carriera Grassi ha saputo interpretare le variazioni della domanda turistica internazionale, applicando innovative strategie di marketing e comunicazione ma pure lottando con tenacia per imporre le sue lungimiranti idee
cavallo_rai

Concorso Rai – seconda prova: un nuovo corso dell’Odg Emilia-Romagna

In vista della seconda prova del Concorso Rai – Selezione giornalisti professionisti 2014-2015, l’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna organizza un nuovo seminario di preparazione, che si terrà lunedì 7 settembre a partire dalle ore 15 presso la sede dell’Odg Emilia-Romagna (Strada Maggiore, 6 – Bologna).
Il corso sarà tenuto da Lisa Bellocchi, già giornalista RAI e docente al Master in Giornalismo dell’Università di Bologna.
nuova classe

Protocollo Odg-Miur per dieci Istituti in Emilia-Romagna

Ben quattro scuole ferraresi hanno sfruttato l’opportunità data dal protocollo siglato fra Ordine Giornalisti nazionale e Miur, due sono invece del modenese (Sassuolo e Finale Emilia), due della Romagna (Rimini e Sant’Arcangelo), due di Bologna e provincia. Dieci Istituti nei quali gli allievi delle quinte classi hanno seguito le tre giornate di formazione per valutare se scegliere l’articolo di giornale come prova d’esame.
I colleghi Cristiano Bendin, Matteo Billi, Gerardo Bombonato, Giuseppe Castagnoli, Giuseppe Errani, Marco Gardenghi e Claudio Santini (che aveva già fatto un’esperienza “pilota” nel 2014) hanno condotto gli incontri. Complessivamente oltre 500 i ragazzi che hanno partecipato alle lezioni
Powered by EPS