Magazine d'informazione

Al voto per il rinnovo dei Consigli dell’Ordine dei giornalisti. Seggi aperti nelle domeniche 4 e 11 ottobre 2020

Il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, con propria determina, ha convocato le elezioni per il rinnovo del medesimo Consiglio. Di conseguenza anche i Consigli regionali andranno al rinnovo a conclusione del mandato triennale iniziato a fine 2017.

Domenica 27 settembre 2020, quindi, sarà, formalmente, la prima domenica di voto per il rinnovo degli organismi dirigenti degli Ordini regionali e di quello nazionale. In realtà lo sarà appunto solo formalmente perché quel giorno il voto sarà valido solo se si recheranno alle urne il 50% più uno degli aventi diritto, che in Emilia-Romagna vorrebbe dire ottenere che si rechino alle urne più di 3.000 giornalisti. Cosa impossibile da credere, tanto che gli elettori – come è sempre avvenuto nel passato – riceveranno la convocazione alle urne con l’invito a recarvisi direttamente la domenica successiva, 4 ottobre, quando il voto sarà valido qualunque sia il numero dei votanti. Domenica 11 seguirà il voto di ballottaggio per quei candidati che al primo turno non avranno ottenuto almeno il 50% più una delle preferenze espresse, per cui si sceglierà tra i due più votati per ogni seggio non coperto con il voto del primo turno.

Complessivamente si dovranno eleggere 6 professionisti e 3 pubblicisti per il Consiglio regionale; 2 professionisti ed 1 pubblicista per quello Nazionale; 2 professionisti ed un pubblicista per il Collegio dei revisori dei conti.

Tutti gli iscritti riceveranno, a tempo debito, l’indicazione dei seggi dove potranno recarsi a votare. Purtroppo, malgrado lo si richieda da anni, neppure per questa tornata elettorale si è ottenuta una modifica del vetusto sistema elettorale per cui gli elettori dovranno recarsi personalmente a votare (quindi niente sistema elettronico) e non potranno essere costituiti più di tre seggi su tutto il territorio regionale.

(18 luglio 2020)