Magazine d'informazione

FPC: corsi di ottobre

Prosegue la FPC in presenza. Nel mese di ottobre, l’OdG Emilia-Romagna e la Fondazione dell’Ordine propongono 21 seminari frontali gratuiti, distribuiti fra Bologna, Modena, Carpi, Parma, Ferrara, Faenza, Rimini, Bellaria-Igea Marina con un’escursione fuori confine a Fiorentino (Repubblica San Marino). Molti eventi sono organizzati in collaborazione con enti, associazioni, università, festival e altre realtà del territorio.

Sono previsti 6 corsi con crediti deontologici: Aspetti pratici e deontologici di questo nuovo giornalismo (il 6 a Bologna), Afrofobia: come raccontare vecchi e nuovi razzismi (il 6 a Bologna), Media e migrazioni: analizzare i linguaggi e trovare nuove narrazioni (l’8 a Bologna), Conflitti ed esodi di massa. Il ruolo dei Piccoli Stati tra promozione del dialogo e tutela dei minori (il 15 a Fiorentino – Repubblica San Marino), L’attività giornalistica al tempo di internet (il 23 a Bologna), Prospettive sulla verità: giornalismo, etica e spiritualità a confronto (il 29 a Parma, nell’ambito della rassegna “Il Rumore del Lutto”).

8 seminari sono proposti nell’ambito di DIG Festival 2020, organizzato da DIG | Documentari Inchieste Giornalismi a Modena. Gli eventi approfondiscono aspetti nodali e criticità della sfera informativa: Revenge Porn. Deepfake e sessismo nella copertura mediatica (il 9), Il podcast investigativo (il 9), Tecniche di riciclaggio e metodi di indagine (giudiziaria e giornalistica) (il 10), Condom USB. Come proteggere il giornalismo dalle malattie digitalmente trasmissibili (il 10), COVID-19: narrazione, ricerca e inchiesta sui temi della medicina e della salute pubblica (il 10), Come si realizza un Web-Doc: dalla scrittura alla scelta delle immagini (l’11), Chiedere informazioni, divulgare informazioni: il FOIA restituisce sempre una storia (l’11), Come si realizza un’inchiesta video per il web: il metodo Backstair (l’11).

Altri corsi analizzano specialità dell’informazione giornalistica con incursioni nella musica, nel cinema, fra i beniamini delle due ruote, senza dimenticare l’attualità più stringente dell’economia, fatti e inchieste di nera e giudiziaria, verità, storia e memoria: Il giornalismo musicale e l’industria musicale (il 4 a Faenza – Ravenna)), Giornalismo e cinema. Come i media raccontano La Settima Arte (il 10 a Rimini), Il ciclismo e chi lo racconta (il 15 a Bellaria-Igea Marina – Rimini), Illegalità e criminalità organizzata al tempo del Coronavirus: l’impatto economico su cittadini e imprese. Analisi, fatti, inchieste ed esperienze (il 17 a Ferrara), Faccia a faccia tra uffici stampa e redazioni: come migliorare il loro rapporto? (il 20 a Bologna), Cronaca nera: Verità oscure e Verità riflesse (il 30 a Parma, nell’ambito della rassegna “Il Rumore del Lutto”), La vita si fa storia (il 31 a Carpi – Modena).

Tutti i corsi di formazione frontali vengono organizzati tenendo conto delle ordinanze governative che consentono le manifestazioni in luoghi chiusi, in osservanza delle regole per il contenimento della diffusione del Covid-19 (art. 1, lett. m del Dpcm 17 maggio 2020). Una nota del Consiglio Nazionale dell’OdG evidenzia che “la responsabilità sull’osservanza delle misure di distanziamento è a carico dell’organizzatore dell’evento cui spetterà verificare eventuali specifiche disposizioni stabilite dalle Regioni”. E ricorda alcune delle principali prescrizioni:

  • prevedere almeno un metro di distanza tra i posti a sedere dei partecipanti;
  • utilizzo della segnaletica per far rispettare la distanza fisica di almeno 1 metro anche al momento della rilevazione delle presenze in entrata e uscita;
  • rispettare il numero massimo di 200 partecipanti in luoghi chiusi preferibilmente con posti preassegnati;
  • misurazione della temperatura corporea ai partecipanti impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C;
  • utilizzo obbligatorio delle mascherine;
  • garanzia di adeguata pulizia e igienizzazione degli ambienti e dei servizi igienici;
  • adeguata aereazione naturale e ricambio d’aria e rispetto delle raccomandazioni concernenti sistemi di ventilazione e di condizionamento;
  • disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani;
  • divieto del consumo di cibo e bevande durante lo svolgimento degli eventi;
  • comunicazione agli iscritti, tramite email inviata il giorno prima dello svolgimento del corso, delle misure di prevenzione da seguire durante l’evento formativo.

Ordinanze governative e aggiornamenti su www.governo.it. Nuove misure della Regione Emilia-Romagna a questo link

I programmi dettagliati di ottobre sono consultabili nel calendario della Fondazione Odg.
Come sempre, è necessario iscriversi ai seminari sulla piattaforma Sigef.

I colleghi che lo desiderano possono continuare a usufruire anche dei seminari online disponibili in Sigef, soprattutto di quelli gratuiti proposti dall’Ordine nazionale cliccando sul bottone Corsi Online ODG, ma anche delle offerte formative e-learning presenti in altri bottoni della home page. Senza dimenticare i due corsi online del CNOG sulla Deontologia validi per Fpc e aspiranti pubblicisti e le nuove proposte e-learning disponibili sulla piattaforma fpc.formazionegiornalisti.it.

Franca Silvestri
(3 ottobre 2020)

bollcnog okkkkkkkkkQui Il Regolamento per la Fpc in vigore dal 31 maggio 2016.