Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Designati i giornalisti per i Collegi integrati di Tribunale e Corte d’Appello

Nella riunione del 18 dicembre 2017, il Consiglio dell’Odg Emilia-Romagna ha indicato i nomi dei giornalisti (professionisti e pubblicisti) per integrare i Collegi del Tribunale e della Corte d’Appello di Bologna.
Per il Collegio integrato del Tribunale sono stati designati i giornalisti professionisti Pietro Caruso e Fabrizio Piccinini, nonché i colleghi pubblicisti Rita Bertazzoni e Giuseppe Lavalle.
Mentre per il Collegio integrato della Corte d’Appello sono stati indicati Luca Ponzi e Carlo Raggi fra i colleghi professionisti, Federico Braglia ed Enrico Della Torre tra i pubblicisti.
I Consigli degli Ordini regionali individuano i giornalisti per la composizione dei Collegi integrati istituiti presso i Tribunali e le Corti d’Appello, come previsto dalla Legge n.69

Mario Paolo Guidetti eletto tesoriere dell’Ordine regionale dei giornalisti

È il consigliere Mario Paolo Guidetti il nuovo tesoriere del Consiglio dell’Odg Emilia-Romagna. È stato eletto nel corso della riunione di lunedì 18 dicembre a seguito delle dimissioni di Silvestro Ramunno: dimissioni respinte in un primo momento dal Consiglio, che però Ramunno ha voluto confermare.
Pur esprimendo rammarico per la decisione del tesoriere uscente, il presidente Giovanni Rossi ha preso atto della scelta e ha proposto il collega Guidetti per l’incarico.
Guidetti ha accettato, non senza avere espresso apprezzamento per il lavoro fin qui svolto da Ramunno, con il quale ha dichiarato di voler continuare a collaborare portando a termine l’attività da lui avviata.
Guidetti è nato a Scandiano e risiede a Reggio Emilia. Giornalista pubblicista

L’Odg sceglie i commissari per gli esami di idoneità professionale 2018

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ogni anno richiede agli Odg regionali l’elenco dei giornalisti professionisti, con almeno 10 anni di anzianità di iscrizione, che siano disponibili a far parte della Commissione per gli esami di idoneità professionale.
Anche per il 2018, la Segreteria Esami del Cnog, in osservanza del regolamento specifico, ha inviato una nota al presidente dell’Ordine emiliano-romagnolo perché segnali i colleghi della nostra regione propensi a ricoprire il ruolo di Commissario.
I giornalisti professionisti che hanno intenzione di proporsi, oltre a possedere il requisito dei dieci anni di permanenza nell’Albo, devono necessariamente appartenere a uno dei quattro settori previsti dalla legge per la ripartizione dei

Nuovi incarichi nel Cnog per i tre Consiglieri nazionali emiliano-romagnoli

Nell’ultima riunione di dicembre, il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ha ratificato gli incarichi dei rappresentanti regionali nei diversi organismi del Cnog.
Antonio Farnè (giornalista professionista, neoeletto nel Cnog, presidente dell’Odg regionale nell’ultimo mandato) è fra i membri del Cts, il Comitato Tecnico Scientifico incaricato di vagliare e approvare corsi, seminari, eventi per la Formazione professionale continua.
Alberto Lazzarini (unico pubblicista dell’Emilia-Romagna rieletto nel Cnog) è confermato componente e presidente della Commissione Culturale, coordinatore nazionale del Protocollo Odg-Miur e delegato per il Master in giornalismo dell’Università di Bologna.
Elide Giordani (giornalista professionista

Il Cnog diminuisce la quota di partecipazione agli esami di idoneità professionale

Per agevolare gli aspiranti giornalisti, il Consiglio Nazionale dell’Odg ha stabilito di ridurre la quota che i praticanti devono versare per accedere agli esami di idoneità professionale.
La disposizione è stata adottata durante l’ultima seduta del Cnog del dicembre scorso, a fronte di un’attenta valutazione delle attuali criticità della professione che si riverberano su tutta la categoria.
Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha dunque deciso di ridurre la quota di partecipazione agli esami di idoneità professionale. L’importo che i praticanti dovranno corrispondere è stato fissato nella misura di euro 300, di cui 50 a titolo di diritti di segreteria.


Bucci è il delegato regionale dell’Odg nel Consiglio Scientifico del Master UniBo

È il consigliere Michelangelo Bucci il rappresentante regionale dell’Ordine dei giornalisti nel Consiglio Scientifico del Master in giornalismo dell’Università di Bologna. Lo ha indicato il Consiglio dell’Odg Emilia-Romagna nella sua ultima riunione.
Il Consiglio Scientifico del Master è formato da tre incaricati dell’Università e tre dell’Odg. Per l’Università ne fanno parte i professori Fulvio Cammarano (direttore del Master e presidente della Società italiana per lo studio della Storia contemporanea), Franco Farinelli (direttore del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione), Roberto Balzani (presidente del Sistema museale d’Ateneo). L’Ordine dei giornalisti è rappresentato da Giovanni Rossi (presidente del Consiglio regionale), Alberto Lazzarini (delegato dal Consiglio nazionale), Michelangelo Bucci
Powered by Warp Theme Framework