Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
Marini 2 per web

È Nicola Marini il nuovo presidente del Consiglio nazionale dell’Odg

Nicola Marini è il nuovo presidente dell’Ordine nazionale dei Giornalisti. Lo ha eletto a maggioranza il Consiglio nazionale, riunitosi a Roma il 20 aprile scorso, dopo le dimissioni di Enzo Iacopino. Marini ha ottenuto 73 preferenze alla seconda votazione, quante cioè ne prevedeva il quorum per evitare il ballottaggio.
Nato ad Avezzano il 7 novembre 1951, Nicola Marini è giornalista professionista dal 29 gennaio 1982 e membro del Consiglio nazionale dell’Ordine dal 1998.
Per tre mandati è stato vice presidente della Commissione Ricorsi e nei due precedenti mandati, ha ricoperto la carica di Tesoriere.
Laureato in Scienze Politiche, è pensionato Inpgi dopo aver lavorato nella redazione de Il Tempo di Pescara e, dal 1988, in Rai nella sede regionale dell’Abruzzo con la qualifica
Carlo Vietti ok per web

È scomparso Carlo Vietti, giornalista progressista e controcorrente

Come ricordano le figlie Carlotta e Stefania, è stato un giornalista controcorrente Carlo Vietti, sempre pronto a sperimentare nuovi percorsi di comunicazione. Un innovatore, sia nella vita che nella professione.
Nato a Portoferraio nel 1942, era iscritto all’Ordine dell’Emilia-Romagna come giornalista pubblicista dal 1978. Dopo un periodo di impegno politico, all’inizio della sua vita professionale dedicò energie e tempo a rinnovare il modo di informare del movimento cooperativo fondando il Centro Stampa Unicoper. Realizzò moltissime pubblicazioni tra periodici, libri e opuscoli con una forte attenzione alla vita e alla storia delle strutture imprenditoriali di secondo e terzo livello. In particolare si occupò dei comparti agricolo e creditizio, che per la prima volta trovarono spazio anche nelle
LOGO_jpg

Cnog: solidarietà al giornalista-blogger Gabriele Del Grande

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti è a fianco ed esprime solidarietà a Gabriele Del Grande, documentarista che dal 10 aprile è sottoposto a fermo da parte delle autorità turche e si trova in stato di detenzione in un carcere della Turchia ad Hatay, al confine con la Siria.
Il blogger, come oltre 150 altri giornalisti turchi e da tutto il mondo detenuti in Turchia, è stato arrestato senza spiegazioni. La sua sola colpa è di aver fatto il proprio lavoro documentando le condizioni dei profughi siriani.
Il Cnog ritiene inaccettabile queste limitazioni della libertà di stampa, è vicino a Gabriele e alla sua famiglia e chiede al governo italiano e al ministero degli Esteri di attivare tutti i canali e le azioni possibili perché Del Grande possa rientrare
fnsi congresso statutario 2017

Congresso statutario Fnsi: approvate diverse modifiche allo Statuto federale

Si è svolta all’Hotel Ergife di Roma la sessione statutaria del XXVII Congresso della Fnsi. Il Sindacato unico dei giornalisti, nella seduta congressuale del 19 aprile 2017, ha modificato diverse norme dello Statuto che regola la vita istituzionale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.
I delegati provenienti da tutta Italia si sono espressi su proposte presentate dal Collegio dei Probiviri, da alcune Associazioni regionali di stampa e dal Consiglio nazionale Fnsi.
Fra le modifiche approvate dall’Assemblea dei delegati ci sono le norme che riguardano la platea congressuale e la rappresentanza di genere negli organismi del Sindacato stampa. Via libera anche agli emendamenti all’articolo 3 dello Statuto che allineano la Commissione nazionale lavoro autonomo alla Commissione pari opportunità.
riccardo bellei per web

Addio Riccardo Bellei: artista vivace, conduttore radiofonico, giornalista

Si è spento a 64 anni Riccardo Bellei. Molto amato come artista e conduttore, è stato tra i fondatori di Punto Radio, la storica emittente libera di Zocca dove Vasco Rossi ha iniziato come dj e proprio in collaborazione con Bellei ha realizzato il primo disco “Ma cosa vuoi che sia una canzone”. Nel corso della sua feconda carriera, l’artista-giornalista ha incontrato numerosi personaggi del panorama musicale italiano con i quali ha stretto fraterna amicizia: oltre al rocker di Zocca, Antonello Venditti, Pierangelo Bertoli e il leader degli Stadio Gaeatano Curreri.
Era nato a Roma ma dopo la licenza media si era trasferito a Modena con i genitori e in terra emiliana aveva cominciato a scrivere le prime canzoni, che portava nelle piazze della regione. Finita l’esperienza di Punto Radio
radioimmaginaria per web

Radioimmaginaria si confronta con le regole sui minori e i giornalisti

È un network radiofonico gestito da ragazzini Radioimmaginaria. La prima e unica radio di adolescenti in Europa «fatta, diretta e condotta da noi che abbiamo da 11 a 17 anni. Un’antenna pronta a trasmettere e ricevere i segnali del mondo che verrà». Così si presentano i giovanissimi “redattori-conduttori” di questa emittente singolare fondata nel 2012 da Michele Ferrari a Castel Guelfo di Bologna.
«È un progetto extra scolastico al quale i ragazzi aderiscono volontariamente. Ormai tutti gli adolescenti hanno in mano un telefonino ma non lo sanno usare davvero, frequentano abitualmente tecnologie e linguaggi nuovi che però non sanno dominare. L’idea è di farli entrare nel flusso della comunicazione e di trasformare il virtuale in reale», precisa Ferrari.
Powered by EPS