Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Criteri per la valutazione dei giornalisti-relatori ai corsi Fpc. Nuovo regolamento ad uso della Commissione Formazione approvato dal Consiglio dell’OdG regionale

Formatori più qualificati e “senza macchia” nei corsi di formazione professionale continua. Lo prevede un nuovo regolamento votato la settimana scorsa dal Consiglio dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna.
La formazione, croce e delizia per i colleghi, è un obbligo di legge da più di cinque anni per tutti gli iscritti all’Ordine. Eppure, al di là dell’adempimento, i corsi rappresentano un’opportunità unica per i giornalisti per aggiornarsi sull’etica professionale, sulle tante novità delle diverse specializzazioni, oltre che per condividere esperienze tra colleghi.
Ad oggi, però, in Emilia-Romagna mancava un vero e proprio regolamento relativo ai giornalisti che si propongono come relatori per i corsi dell’Ordine.

Inaugurato il Master in Giornalismo Unibo. Apertura il 18 ottobre con Fulvio Cammarano, Mirko Degli Esposti Giovanni Rossi, Valerio Lo Muzio, allievi, tutor e docenti

Ha preso il via venerdì 18 ottobre, nell’aula Dioniso di Palazzo Marescotti (sede principale del Dipartimento delle Arti), il Master in Giornalismo dell’Università di Bologna 2019-2021.
All’inaugurazione del nuovo biennio formativo hanno partecipato i professori Fulvio Cammarano, direttore del Master, e Mirko Degli Esposti, prorettore dell’Alma Mater, insieme a Valerio Lo Muzio, giornalista ex allievo del Master, e Giovanni Rossi, presidente dell’Ordine regionale dei Giornalisti. Presenti i 28 nuovi allievi, i tutor e diversi docenti.
Le lezioni inizieranno lunedì 21 ottobre nella nuova sede di Piazzetta Morandi 2.

Raccontare i femminicidi in modo sobrio senza dare spazio a “giustificazionismi”. Occorre conoscere e praticare i principi del Manifesto di Venezia

L’omicidio di Elisa Pomarelli ha riacceso prepotentemente, più che altre volte, i fari sulla necessità di usare un linguaggio sobrio quando si racconta un femminicidio sugli organi di informazione. Perché non solo di parole si tratta: ma del messaggio, talvolta anche inconsapevole, che queste veicolano. E che quasi assolvono l’omicida di turno, facendo allusione a chissà quali colpe della vittima. Nel caso di Elisa Pomarelli si è andati pure oltre ai soliti, insopportabili, “raptus”, “omicidio passionale”; termini, peraltro, ascoltati più volte sui tg nazionali. Stavolta, addirittura, il presunto omicida (sempre presunto, ma che ha confessato), è stato descritto come “il gigante buono”, quello che tutti in paese, un comune del piacentino, descrivono come un pezzo di pane, da cui mai e poi mai ci si sarebbe aspettati un simile gesto.

Lunedì 28 ottobre manifestazione davanti al Carlino di Bologna. L’OdG regionale aderisce: partecipano il Presidente Giovanni Rossi e altri membri del Consiglio

Lunedì 28 ottobre, alle ore 15, davanti ai cancelli de il Resto del Carlino a Bologna (via Mattei, 106) si tiene una manifestazione contro i tagli decisi dalla Poligrafici Editoriale, alla quale partecipano giornalisti provenienti da tutta Italia. Il raduno di protesta viene organizzato dopo lo sciopero di venerdì 25 e sabato 26 ottobre.
Piena solidarietà dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna che prende parte alla manifestazione per contrastare i piani di ristrutturazione dell’azienda. Presenti il Presidente Giovanni Rossi e altri componenti del Consiglio dell’OdG regionale.
Dopo il presidio di fronte al Carlino, l’assemblea prosegue nel Teatro parrocchiale della Chiesa di Sant’Ambrogio a Villanova di Castenaso (via Villanova, 13).

Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio. Il Consigliere dell’OdG Lorenzo Sani sollecita la coscienza dei giornalisti e commenta le linee guida dell’Oms

«I suicidi non si danno». È una delle prime cose che ho imparato quando ho incominciato a fare il giornalista, all’inizio degli anni Ottanta. Di norma non dovrebbero finire in pagina. Almeno, una volta era così. La ragione è intuitiva e ha a che vedere più con la coscienza di chi è chiamato ad informare che con la deontologia: i suicidi sono “contagiosi”, è scientificamente provato, creano emulazione, non solo nei casi in cui a fare notizia siano personaggi famosi.
In questa estate due persone hanno scelto lo stesso modo di farla finita, a distanza di due giorni l’uno dall’altra, lanciandosi dalla ruota panoramica a Rimini e a Genova.

Giornalismo e innovazioni digitali: nuovo ciclo di corsi Fpc in 9 città della regione. Apertura a Bologna con il presidente dell’OdG Carlo Verna e diretta streaming

Inaugurato il secondo ciclo di seminari Fpc sulle Innovazioni digitali e il giornalismo. L’evento formativo d’apertura, dedicato a Intelligenza Artificiale: il giornalismo del futuro?, si è svolto il 20 settembre al Net Service Digital Hub di Bologna e ha visto la presenza di qualificati relatori, fra i quali il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna. Il nuovo ciclo, costituito da nove incontri tematici dislocati nei capoluoghi della regione tra settembre e novembre, è promosso da Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna e Fondazione OdG, in collaborazione con Lepida e #PA Social, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna.
Powered by Warp Theme Framework