Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
PAGLIA

Ddl editoria, ddl diffamazione: due snodi cruciali per il futuro dell’informazione e il riassetto della professione giornalistica

«La libertà di stampa è un valore complessivo basato su equilibri piuttosto delicati, che riguardano anche la questione del finanziamento pubblico». Il settore dei media ha diversi punti nevralgici, ma «c’è un problema generale. Credo che vada ripensato un po’ tutto il sistema dell’informazione e bisognerebbe valutare se oltre un certo livello di concentrazione editoriale sia giusto l’accesso ai contributi. Perché l’erogazione di denaro pubblico ha senso se garantisce il pluralismo dell’informazione». E poi: «non si deve guardare il prodotto informativo come se fosse un tubo di ghisa. Il lavoro giornalistico era un lavoro intellettuale, ora sembra che tutto si risolva nel saper scrivere a un video terminale e magari per 5 euro a pezzo». Questi alcuni rilievi dell’onorevole Giovanni Paglia (componente della Commissione Finanze alla Camera) durante la giornata di mobilitazione promossa da Aser-Fnsi alla vigilia della discussione in Senato del ddl sull’editoria. Di seguito l’intervista con l’onorevole Paglia a margine dell’incontro. Leggi tutto
delib

Il Testo Unico non ha cambiato le regole. I doveri dei giornalisti sportivi sono sempre gli stessi, anche per gli addetti stampa

Dario De Liberato è un giornalista saggio, schietto, da sempre attento ai valori, al decoro e alla cultura della professione. Attualmente è componente del Consiglio di disciplina nazionale dell’Odg e ha un incarico nell’Unione nazionale giornalisti pensionati (Ungp). Nel suo lungo percorso professionale si è dedicato con passione all’informazione sportiva (di cui tuttora è uno dei massimi esperti) su quotidiani come Il Messaggero, Stadio, La Stampa, il Resto del Carlino e per la sede Rai di Pescara, ma è stato molto attivo anche in organismi e associazioni di categoria. Ha fatto parte della Commissione ricorsi dell’Ordine nazionale, del Collegio probiviri della Fnsi e per 35 anni della Commissione contrattuale del sindacato giornalisti. Per 15 anni è stato vice presidente nazionale e per 5 vice presidente vicario dell’Unione Stampa Sportiva (Ussi). Leggi tutto
valeri ok

Informazione sportiva e antirazzismo: la stampa deve recuperare professionalità e stare meno dietro allo share

È sociologo e scrittore Mauro Valeri. Dal 1992 al 1996 ha diretto l’Osservatorio nazionale sulla xenofobia e dal 2005 è responsabile dell’Osservatorio su razzismo e antirazzismo nel calcio. È anche membro dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (Unar), che sostiene iniziative tematiche come i Mondiali Antirazzisti. Per il sito www.italiarazzismo.it cura la rubrica settimanale “All’ultimo stadio”. Sul legame tra sport e razzismo ha pubblicato diversi libri, fra i quali La razza in campo, Black Italians, Nero di Roma, Che razza di tifo, Negro ebreo comunista, Stare ai giochi.
Lo abbiamo incontrato a margine del seminario Diritti e migranti: dalla stampa allo sport, organizzato dall’Odg dell’Emilia-Romagna in collaborazione con Uisp e Mondiali Antirazzisti, dove insieme al collega Giovanni Rossi ha messo a fuoco i complessi intrecci mediatico-sociali della situazione italiana con un occhio particolare al settore sportivo. Leggi tutto
sempreonline ok

Sempre online. Le regole dell’informazione tra vecchi e nuovi media esplorate da Michele Partipilo

Il giornalismo “tradizionale” sempre più deve fare i conti con siti, blog, social network, portali, citizen journalism ma soprattutto con la velocità di diffusione dell’informazione e la carenza di controllo delle notizie che circolano nei nuovi canali mediatici.
La crescente affermazione della Rete sta modificando profondamente il modo di fare informazione, il profilo di chi la realizza, i criteri di fruizione e costringe a rivedere il corredo di regole finora osservate dai giornalisti ma anche la loro aderenza a un sistema crossmediale in continuo divenire.
Questa complessa dimensione e le tante incognite presenti nella sfera contemporanea dell’info-comunicazione sono indagate da Michele Partipilo in Sempre online. Le regole dell’informazione tra vecchi e nuovi media, un volume singolare, sagace, approfondito pubblicato dal Centro di Documentazione Giornalistica.
Leggi tutto
coverDelPreteProcesso

È “il più mancino dei tiri” alla rovescia Il processo di via Barberia di Del Prete

Si poteva intitolare “Così sbagliammo”. Oppure “Così facemmo gol, nonostante”. La copertina poteva essere la mitica foto di Ezio Pascutti che fa gol di testa in volo parallelo al terreno, Burgnich e la sua colossale Inter non riescono ad afferrarlo: e il pallone doveva essere dipinto di rosso, con disegnata una falce e un martello. Può essere un libro sulla memoria e la nostalgia; in verità dimostra che il mitico Pci non è mai esistito nemmeno sotto le Due Torri, i mitici comunisti sì. Che poi non erano mitici, hanno fatto errori, porcherie e anche loro, come il Bologna F.C. del ’64, hanno vinto un proprio scudetto. Finito, come quello rossoblù, fra garbate, omologanti macerie.
Il processo di via Barberia di Domenico Del Prete è “Il più mancino dei tiri” alla rovescia. Se Edmondo Berselli partiva da un cross
okkkk stoponline 2016

Pausa estiva per Giornalisti web. Si riparte alla fine di agosto

Il giornale online dell’Odg Emilia-Romagna va in vacanza. Come stabilito dal presidente dell’Ordine regionale e direttore della testata Antonio Farnè, Giornalisti web interrompe le pubblicazioni per tutto il mese di agosto.
Dopo tanti giorni, settimane, mesi di “vivace” attività, con aggiornamenti quasi quotidiani, una sosta è opportuna per riposarci un po’, ricaricarci, raccogliere le idee.
Ci auguriamo che fino ad oggi Giornalisti web sia stato in grado di offrire ai colleghi contributi giornalistici di interesse, approfondimenti e news utili, analisi e interviste stimolanti.
A fine agosto torneremo con altre proposte, altri dossier, nuovi contenuti.
Durante la pausa estiva saranno sospesi anche gli aggiornamenti del calendario corsi Fpc sulla home page della Fondazione Odg.
LOGOORDINE_trasp

Giornalisti e Apt: dichiarazione del presidente dell’Odg Emilia-Romagna

Fedele al principio che una smentita è una notizia data due volte, inizialmente avevo deciso di non intervenire sulla vicenda della presunta ospitalità concessa dall’Apt Servizi Emilia-Romagna ad alcuni giornalisti, italiani e stranieri.
Un attacco ingiustificato e superficiale verso coloro che si sono occupati di turismo in Emilia-Romagna.
Non è difficile immaginare che un giornalista di qualsiasi testata non è un “turista fai da te”: chi viene incaricato dalla propria testata di andare sul territorio per realizzare articoli o servizi ha il compito esclusivo di confezionare un prodotto giornalistico. Né più né meno. Tutto il resto, profilo contabile compreso, non è di sua competenza.
Per esperienza diretta posso tranquillamente affermare che, nel caso
LOGOORDINE_trasp

Caso APT, comunicazione dei Consiglieri

In relazione a quanto riportato da alcuni articoli di stampa in seguito ad una interpellanza presentata in Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, relativi a giornalisti “ospiti di lusso” a carico di Apt Emilia-Romagna a fini di promozione turistica del territorio, fra i quali viene indicato anche il nome dell’attuale presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, Antonio Farnè, noi sottoscritti consiglieri dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna confidiamo pienamente nelle autonome valutazioni del Consiglio territoriale di disciplina, l’organo a cui competono le decisioni sulle violazioni disciplinari degli iscritti all’Albo. Condividiamo pertanto l’iniziativa presa dall’ex presidente Claudio Santini, sebbene sia scaduto il suo mandato e ancora non insediato il nuovo Consiglio,
news events 2

Fpc: arrivederci a settembre. Alcuni corsi autunnali sono già visibili sulla Sigef

Si è concluso il 12 luglio scorso il primo semestre formativo del 2016. I corsi e i seminari proposti dall’Odg Emilia-Romagna sono stati più di 120 e hanno raggiunto molte città della regione: capoluoghi di provincia ma anche piccoli comuni e frazioni.
Tutti gli eventi utili per la formazione professionale continua sono stati organizzati insieme alla Fondazione Odg E-R ma non sono mancate le collaborazioni con altri organismi di categoria e con realtà attive nel tessuto culturale, sociale, accademico del territorio regionale.
Sono state messe in campo tante tematiche, spesso legate a questioni di stringente attualità. La presenza sul tavolo dei relatori di giornalisti, esperti e studiosi di settori differenti ha consentito di fare incursioni in numerosi ambiti della cultura giornalistica
logo cdt

Il Consiglio di disciplina dell’Emilia-Romagna sui giornalisti “ospiti”

Una dichiarazione del presidente del Consiglio territoriale di disciplina
Il caso dei giornalisti “ospiti di lusso” dell’APT per raccontare le iniziative turistiche della Regione Emilia-Romagna ha manifestato possibili risvolti anche deontologici, come ha evidenziato il nostro presidente nazionale Enzo Iacopino in una dichiarazione ripresa dalla stampa. Sarebbe dunque doverosa la sollecita raccolta delle sommarie informazioni previste dalla nostra legge professionale; il fatto è però che – casualmente – ci si è venuti a trovare in una condizione molto particolare in quanto il vecchio Consiglio territoriale di disciplina è scaduto lo scorso giugno e il nuovo non è stato ancora nominato in attesa dell’insediamento ufficiale del Presidente del Tribunale di Bologna, delegato dalla legge
Powered by EPS