Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
ansa-pp

Crisi all’Ansa: 65 esuberi

Comunicato dei giornalisti Ansa
“L’Azienda Ansa non ha permesso di pubblicare il comunicato con la proclamazione e le motivazioni dello sciopero indetto oggi e domani del sindacato dei giornalisti sul sito del’Agenzia… una decisione che si commenta da sola…
chiediamo a tutti di dare il massimo della pubblicità a questo tentativo di spegnere l’informazione, di ridurre la più grande e autorevole agenzia di stampa italiana a ufficio di passacarte.
se si riduce l’organico – e ancora una volta si disattendono gli impegni già presi con i colleghi precari e i collaboratori storici – non saremo più in grado di garantire una informazione completa e imparziale. si ridurrebbero ancora gli spazi di democrazia in un momento in cui le inchieste della magistratura, le battaglie parlamentari, le scelte di governo, richiedono più che mai la più ampia e neutrale informazione. Avanti quindi con ‪#‎resistAnsa

La solidarietà del presidente dell’Odg Emilia-Romagna
“Sono vicino ai colleghi dell’Ansa in questo momento così delicato della loro vita professionale. L’editore, infatti, ha presentato un piano che prevede 65 esuberi, da gestire tramite cassa integrazione e Leggi tutto

panebianco 1

Raccontare la politica ormai è diventato pettegolezzo. L’etica professionale non sta dentro le carte: se c’è, si respira, semplicemente

Politologo, saggista, editorialista del Corriere della sera, Angelo Panebianco è esperto di analisi politica e professore universitario di Scienza politica.
Acuto osservatore delle evoluzioni storico-sociali in Italia e nel contesto internazionale, evidenzia aspetti singolari nella complessa relazione fra politica e media.
Il suo sguardo su deontologia, etica professionale e nuove modalità crossmediali è profondo e disincantato.

Leggi tutto
occhetta dito

La deontologia è un obbligo o una responsabilità? Intervento di Padre Occhetta e link al Forum di Articolo21 #informazionebenepubblico

L’argomento “deontologia” è ritornato al centro della riflessione della categoria, da quando ogni giornalista è stato chiamato a curare la propria formazione permanente frequentando corsi o lezioni approvate dall’Ordine. Se intorno alla deontologia i giornalisti si identificano come un “corpo scelto”, ci si chiede se l’osservanza delle norme deontologiche riguardi anche i comunicatori non giornalisti come i bloggers o più semplicemente chi pubblica attraverso i social networks. Per alcuni, infatti, sembra davvero tutto lecito: postare foto di morti carbonizzati oppure di persone ammazzate e poi crocifisse, inquadrare volti di bambini disperati, promuovere pubblicità occulta, divulgare video volgari e violenti.
Leggi tutto
lunità

L’Unità torna in edicola. La sede è a Roma, il nuovo direttore Frulletti

Il 30 giugno, dopo l’accordo con i nuovi editori, lo storico quotidiano fondato da Antonio Gramsci riprende a uscire con diverse novità.
Il giornale, che aveva sospeso le pubblicazioni nell’agosto 2014, nella nuova veste avrà 24 pagine e costerà 1.40 euro. Le prime tirature saranno di oltre 100 mila copie.
Il direttore responsabile è Vladimiro Ilic Frulletti, storico giornalista della stessa Unità. La nuova redazione ha sede a Roma (non a Milano, come era stato ipotizzato in un primo momento) ed è costituita da 33 giornalisti e poligrafici.
L’Unità ha un passato di tradizione popolare: è nato come “quotidiano degli operai e dei contadini”. I primi numeri sono stati stampati
corso-di-giornalismo

Due premi in scadenza a luglio: Frascaro per il giornalismo d’inchiesta e Inviato speciale Borzicchi

C’è tempo fino al 15 luglio per partecipare al Premio Michele Frascaro per il giornalismo d’inchiesta e la contro-informazione, riservato a inchieste (edite e inedite) dedicate alla Puglia.
Frascaro era un giornalista nato e cresciuto nel sud del Salento che agli inizi del 2000, prima nelle aule del seminterrato dell’ateneo del Salento, poi in una sede autonoma, ha costruito un progetto di comunicazione e controinformazione politica e sociale su ciò che accadeva e accade tuttora in Puglia: inizialmente RadioPaz, una delle prime web radio locali che raccontava soprattutto l’esperienza dei movimenti no global e, dopo, la rivista L’Impaziente.
rai ok per iaco

Presidente Odg Iacopino: Concorso Rai. Vincono i padroni delle ferriere

Ora è ufficiale: il concorso si farà il primo luglio e la sede per questa prima prova sarà Bastia Umbra.
Una vergogna; una intollerabile vergogna.
La Rai aveva indetto questo concorso fissando termini per la presentazione delle domande ad aprile 2014. Da allora un trionfo di silenzi.
Oggi, 9 giugno, i 4.982 colleghi hanno ricevuto una mail con la convocazione. Ventidue giorni di preavviso dopo un arrogante silenzio durato 13 mesi e più.
È stata inutile, in questi mesi, ogni richiesta di chiarimento o di semplice informazione.
Anche adesso non si sa chi siano i membri della commissione e neanche come si sia arrivati alla scelta di Bastia Umbra
stai sereno okeissimo

Stai sereno! Mica tanto … “Viaggio satirico illustrato nell’Italia di Renzi e Prandelli, a cavallo tra la fine del Porcellum e l’inizio dell’Italicum …” di Baldelli

Stai sereno! Mica tanto … Viaggio satirico illustrato nell’Italia di Renzi e Prandelli, a cavallo tra la fine del Porcellum e l’inizio dell’Italicum … L’autore è Simone Baldelli, attualmente vicepresidente della Camera dei Deputati. Ex allievo del liceo classico salesiano “Sacro Cuore” di Roma, laureato in Scienze Politiche, giornalista, autore del saggio W Montecitorio (2012).
Al di fuori dell’attività politica si è divertito facendo il dj alla radio, dipingendo, pubblicando un libro fotografico e incidendo canzoni … non si può dire che non sia un personaggio eclettico.
giornalismo-inchiesta

Premio nazionale “Sara Bianchi” al giornalismo di impegno civile e sociale

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine Giornalisti ha bandito un concorso dedicato alla collega del Sole 24 Ore prematuramente scomparsa nel 2013, a soli 45 anni.
Il Premio “Sara Bianchi” intende premiare articoli o servizi capaci di far demergere il ruolo e la funzione sociale che il giornalista svolge nel lavoro quotidiano a contatto diretto con le istituzioni e i cittadini. L’iniziativa vuole offrire anche un concreto riconoscimento ai giornalisti che con la loro attività professionale si sono distinti nel servizio al prossimo con particolare impegno civile, sociale e umano.
La partecipazione è riservata a professionisti, praticanti e pubblicisti con meno di 35 anni alla data del 15 luglio 2015
rai per sito 1

“Concorsone” Rai: 1 luglio la prima prova a Bastia Umbra. Comunicazione ai candidati

Si svolgerà mercoledì primo luglio la prima prova di selezione per 100 posti a tempo determinato in Rai.
Incominciano ad arrivare le comunicazioni ufficiali via mail ai candidati – 5 mila – abilitati alla selezione che hanno venti giorni di tempo per organizzarsi.
La prima prova si terrà a Bastia Umbra, in provincia di Perugia nel complesso di Umbria Fiere, in piazza Moncada. Potranno partecipare solo coloro che ricevono la mail di conferma e dovranno entro il 22 giugno alle 12 comunicare se saranno presenti alla selezione.
La prima prova del concorso arriva dopo oltre un anno dalla registrazione
Powered by EPS