Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
pizzone buono per giornale

La sanità fa share ma le notizie devono essere date correttamente. Non c’è bisogno di specializzazione, servono soltanto prudenza e chiarezza

“Il rapporto tra informazione e sanità è complicato. È un rapporto sbilanciato perché chi ascolta non ha gli strumenti per capire quanto sia fondato quello che gli viene detto”. Parte di qui l’analisi disincantata di Giancarlo Pizza, presidente dell’Ordine dei medici di Bologna, intervistato a margine del seminario Fpc Comunicare la sanità (4 maggio a Bologna). Un incontro ricco di stimoli e spunti di riflessione, con contributi di interesse (Fabrizio Binacchi, Alessandro Malpelo, Michele Cassetta, Claudio Santini e lo stesso Pizza) che hanno mostrato come vengono trattate le tematiche della medicina nelle varie forme di giornalismo e approfondito la deontologia che regola la materia.
Leggi tutto
occhettone ok

Occorre una nuova idea di deontologia. Il dovere non basta, serve più responsabilità. La Mediaetica può restituire dignità alla professione

Padre Francesco Occhetta s.i. è giornalista professionista e scrittore di Civiltà Cattolica.
Dopo la laurea in Giurisprudenza all’Università statale di Milano (con una tesi in diritto canonico su Le Costituzioni della Compagnia di Gesù e la revisione del loro diritto interno), nel 1996 è entrato nella Compagnia di Gesù.
La forte inclinazione all’impegno sociale e lo “spirito gesuita” lo hanno poi guidato in un lungo percorso di studio e attività civile. Leggi tutto
Quirico e giornalisti alla Cariparma

Scrivo solo di ciò che vedo

Al corso Le vite degli altri. L’informazione sociale alla prova delle carte deontologiche (16 aprile a Piacenza) l’intervento di Domenico Quirico è stato molto apprezzato dai colleghi. Nella sua testimonianza l’inviato della Stampa ha dato una chiave di lettura del giornalismo che forse qualcuno riterrà fuori moda, non percorribile nel contesto attuale. Ma che Quirico ha definito – almeno per lui – l’unica forma di giornalismo possibile.
In alcuni passaggi del suo intervento ha sostenuto che il giornalismo è esclusivamente diretto e ha senso solo se testimonia la sofferenza degli altri. Si deve parlare di un rapporto di lealtà (più che di verità). Leggi tutto
articolo 21

Premio Articolo21 per la libertà di informazione e solidarietà a Federica Angeli

La giornalista di Repubblica impegnata nelle inchieste di denuncia sulla criminalità organizzata, in particolare sulla frontiera del litorale romano, ha ricevuto nuove minacce. I giornalisti di Repubblica hanno subito denunciato le intimidazioni.
Il Comitato di redazione del quotidiano ha diramato questo comunicato: “Di fronte all’ennesimo stillicidio di minacce e insulti di cui la collega Federica Angeli è stata fatta nuovamente oggetto in queste ore sui social network per il suo lavoro di cronista a Ostia, il Cdr e la redazione di Repubblica
visci

Condanna di otto mesi a Visci per omesso controllo. Odg: depenalizzare il reato

Otto mesi di carcere (con sospensione della pena) a Pierluigi Visci, ex direttore di Quotidiano Nazionale – Il Resto del Carlino. Visci è stato riconosciuto colpevole di omesso controllo per un necrologio.
A dettare le parole era stato l’ex marito della figlia del defunto, un professionista morto a 88 anni nel dicembre del 2009. L’uomo, Lorenzo Stradaioli, è stato condannato in via definitiva per diffamazione nei confronti dell’ex suocero e dovrà scontare un anno. Assolto invece il dirigente della concessionaria pubblicitaria che si occupa anche degli annunci. Per ciascuna delle sei parti civili costituite il giudice ha anche
CoverMarozzi

Nobili profili petroniani di Marco Marozzi

Una città è fatta dalle persone che la abitano, dalle loro azioni piccole e grandi: gesti quotidiani, imprese di vita, passioni. A trent’anni di storia di Bologna e della sua gente è dedicato Mamma Bologna. Profili di cittadini petroniani tra XX e XXI secolo, il nuovo libro del giornalista Marco Marozzi, pubblicato da Pendragon.
Ritratti di bolognesi – scritti tra il 1988 e il 2015 – che hanno cambiato il volto della città. Donne e uomini che con le loro azioni hanno dato forma a Bologna: con le loro diversità, i loro spigoli e le loro passioni. Episodi, volti, ascese, cadute, speranze, delusioni. Un sentimento che corre attraverso il tempo: “Bologna, amata e
radio_days_scrivere_per

Le voci della radio. Videotestimonianza di Luca Bottura

Un seminario dedicato alla radio che, nonostante abbia superato i novant’anni, si mostra viva, versatile, moderna, umana. Veloce come la radio di flusso, che alterna musica e notizie e non disdegna anche qualche nota dissacrante come ha ben illustrato nel suo contributo video Luca Bottura, giornalista, autore e scrittore, che in mezz’ora ha fatto il ritratto dell’universo radiofonico italiano di oggi: un one man show tra programmi e protagonisti delle varie reti che ha suscitato curiosità, ammirazione e risate.
cervia per online

Corso Fpc a Cervia con soggiorno convenzionato per giornalisti

Due giornate di formazione dedicate allo sport, al corretto stile di vita e al territorio si svolgeranno il 12 e 13 giugno a Cervia.
Diamo notizia dei seminari, prima della pubblicazione sulla piattaforma Sigef, per consentire a coloro che intendono seguire i corsi in maniera residenziale di prenotare l’albergo fin da ora.
Sono stati presi accordi con la società Sportur Travel per soggiorni in hotel di Cervia e Milano Marittima con tariffe agevolate (la convenzione è valida fino a esaurimento dei posti disponibili ). Per informazioni e prenotazioni 0544.974395 – info@sporturtravel.com.
la_bologna_foodie_della_bea_9_maggio

La Bologna “da mangiare” di Benedetta Cucci

In giro per la città alla scoperta dei luoghi del cibo con una ragazza bolognese. Questo il sottotitolo del volumetto La Bologna foodie della Bea di Benedetta Cucci, pubblicato da QN – Il Resto del Carlino (in edicola a euro 9,90 fino al 9 giugno).
La colazione con il miglior cappuccino e le briochine più deliziose, il pranzo nel bistrò vintage con le seggioline tutte spaiate, la merenda con le amiche vegane nel posticino carino pieno di dolcetti e tè bio. E poi: la cena perfetta per il circolo di amici gourmet che testano tortellini, lasagne e tagliatelle doc e quella per gli amanti nel ristorante boudoir dove ti sembra di essere tra Parigi e New York, semplicemente guardando fuori
Powered by EPS