Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >
Quirico e giornalisti alla Cariparma

Scrivo solo di ciò che vedo

Al corso Le vite degli altri. L’informazione sociale alla prova delle carte deontologiche (16 aprile a Piacenza) l’intervento di Domenico Quirico è stato molto apprezzato dai colleghi. Nella sua testimonianza l’inviato della Stampa ha dato una chiave di lettura del giornalismo che forse qualcuno riterrà fuori moda, non percorribile nel contesto attuale. Ma che Quirico ha definito – almeno per lui – l’unica forma di giornalismo possibile.
In alcuni passaggi del suo intervento ha sostenuto che il giornalismo è esclusivamente diretto e ha senso solo se testimonia la sofferenza degli altri. Si deve parlare di un rapporto di lealtà (più che di verità). Leggi tutto
giuseppegiulietti

L’etica della professione non è un concetto astratto. Bisogna riflettere su doveri e responsabilità dei giornalisti: la Mediaetica è una nuova frontiera

È nato a Roma Giuseppe (Beppe) Giulietti. Le scuole elementari le ha fatte a Napoli, le medie e il liceo classico a Venezia, l’Università a Roma dove si è laureato in Storia delle religioni con una tesi sugli anabattisti, poiché “già allora provava un’irresistibile attrazione per gli eretici, gli irregolari e per tutti quelli che diffidano dei dogmi e delle sante o laiche inquisizioni”. È stato giornalista Rai, ha svolto attività nella Federazione nazionale della stampa e come parlamentare. Da sempre è impegnato nella difesa di una comunicazione libera e trasparente Leggi tutto
melody ok ok

Serve più verità. Bisogna consolidare i principi etici della professione. I codici deontologici non bastano, la Mediaetica è una possibilità

Ha lavorato più di 40 anni in televisione (Rai e Telemontecarlo). Ama la cronaca, le inchieste, il lavoro di desk ma si è occupato anche di programmi, cinema, fiction.
Andrea Melodia è presidente nazionale dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (Ucsi) e direttore del trimestrale DESK. Si dedica con impegno alla formazione dei giornalisti e in generale di chi lavora nel settore dell’informazione. Da tempo riflette sulla riforma necessaria al servizio pubblico della comunicazione.
Leggi tutto
premio prosecco ok

Premio “Primavera del Prosecco Superiore 2015″

Al via l’ottava edizione del concorso giornalistico “Primavera del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene 2015″, istituito dal comitato organizzatore dell’omonima e ormai storica rassegna enogastronomica che si tiene nell’Altamarca Trevigiana – Pedemontana Veneta.
Il premio è riservato alle comunicazioni pubblicate su periodici, quotidiani, agenzie di stampa, siti internet e ai servizi radio-televisivi di emittenti nazionali. È nato “per migliorare la conoscenza del patrimonio agroalimentare e valorizzare la qualità delle risorse viti-vinicole, gastronomiche, artistiche e culturali dei Colli di Conegliano e Valdobbiadene”.
premio rampino ok

Premio giornalistico “Maurizio Rampino”

C’è tempo fino al 5 giugno per partecipare alla nona edizione del Premio nazionale dedicato al giornalista salentino scomparso nel 2006.
Promosso dal Comune di Trepuzzi e dall’Associazione “Amici di Maurizio”, il concorso è organizzato in collaborazione con La Gazzetta del Mezzogiorno, con il patrocinio e il sostegno di Ordine nazionale dei giornalisti, Ordine giornalisti di Puglia, Coldiretti Lecce, Gal Valle Della Cupa, Unione dei Comuni del Nord Salento.
Il Premio ricorda la figura del giornalista prematuramente scomparso, “la sua indipendenza di giudizio, il suo coraggioso saper andare controcorrente
osservatorio giornalismo ok

In Italia cresce la domanda di informazione online

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) ha approvato l’indagine conoscitiva sull’informazione ai tempi di Internet. Il focus è sulla professione giornalistica e le nuove tecnologie, sul panorama dell’offerta e le modalità di consumo del pubblico.
Il consiglio dell’Authority, presieduto da Angelo Marcello Cardani (relatore Antonio Preto), ha dunque siglato positivamente la ricerca “Informazione e internet in Italia: modelli di business, consumi, professioni”, che ha analizzato caratteristiche e dinamiche dell’offerta e della fruizione di contenuti e servizi informativi in Italia.
freedom house ok

Rapporto Freedom House: “Le libertà traballano”

Ci sono nuovi campanelli d’allarme. Freedom House segnala che la condizione dei mass media nel mondo non è migliorata. Anzi, il tasso di libertà degli operatori giornalistici, nel corso del 2014, se non è diminuito ha mostrato segni di incertezza.
Censure, controlli, trappole e ostacoli di ogni tipo vengono frapposti all’esercizio della libertà di informazione. E spesso sono i governi, con leggi e provvedimenti amministrativi, a rendere più difficile il cammino delle notizie. Lo si vede con evidenza soprattutto nel mondo del web.
Secondo Jennifer Dunham, che ha curato il rapporto annuale: “I governi hanno usato le leggi per la sicurezza o l’antiterrorismo
mediterraneo ultimo

Premio “Giornalisti del Mediterraneo”

Luogo di confronto culturale e di pace è il Mediterraneo.
La settima edizione del concorso internazionale “Giornalisti del Mediterraneo premia i migliori reportage sul terrorismo internazionale e la libertà di stampa.
Temi “sensibili” che possono essere occasione di confronto e dibattito critico, in un momento in cui l’informazione dovrebbe avere un ruolo più che mai vitale per la democrazia.
Le sezioni del premio corrispondono ai due filoni tematici proposti per i reportage.
I lavori dovranno essere inviati entro e non oltre il 30 maggio 2015.
Info e bando all’indirizzo internet www.giornalistidelmediterraneo.it.
picca ok

L’insolito noir “giornalistico” di Cesario Picca

Il Salento, le Isole Tremiti, il non facile lavoro di chi fa informazione, le vicende esistenziali e professionali del protagonista: il cronista Rosario (Saru) Santacroce, alle prese con il complicato equilibrio tra chi esercita il potere e i lettori.
Questi gli “ingredienti” del giallo Tremiti di paura di Cesario Picca, disponibile in ebook e in formato cartaceo (anche in inglese). Una storia con un mix di suspense, simpatia e curiosità, arricchita dai colori e sapori del Salento, che fanno capolino pure alle Tremiti.
Il libro di Picca è una “boccata di aria fresca e pulita ma anche di entusiasmo”.
Powered by EPS