Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Il viaggio “lieve” e poetico di Luca Ponzi fra le atmosfere della Valle del Sole

“Ci sono belle facce intarsiate di ricordi o scolpite dal dolore, di vecchi che aspettano e di giovani che quel dolore hanno imparato a trasportarlo. È un equilibrio sottile alla Valle del Sole…”. Inizia così Il passo lieve, il bel volume che il giornalista e scrittore Luca Ponzi ha dedicato all’Hospice La Valle del Sole di Borgotaro (Monte Università Parma Editore). Un racconto partecipato, profondo, poetico che Ponzi ha intessuto attorno a figure, atmosfere, luoghi simbolici di questo importante centro di cure palliative in provincia di Parma.
Luca Ponzi, storico cronista di nera e giudiziaria della Rai, di viaggi nel “mondo del male” ne ha fatti tanti. Ha raccontato

Il cuore “quadrato” e pulsante di Bologna nel bel racconto di Cremonini

Il cosiddetto Quadrilatero, da secoli perno pulsante e vivo della città, conserva storie, leggende, aneddoti e molti misteri ammantati di fascino. Gabriele Cremonini lo descrive con affettuosa e partecipata precisione nel libro Il cuore quadrato di Bologna (Edizioni Pendragon).
Un piccolo viaggio in ottanta tappe e centinaia di curiosità, a partire dal Compianto (il capolavoro di Niccolò dell’Arca): “un grido al mondo che parte inaspettato dalla città dotta e grassa”.
Prima ancora della città porticata, superando mode e miti, digerendo papi e re, il Quadrilatero è stato ed è non solo cuore, ma testa di Bologna.

Un ritratto singolare di Primo Grassi nel recente libro del figlio Fabio

È stato presentato a Cesenatico il volume Primo Grassi, l’uomo che inventò il futuro, scritto dal figlio Fabio Grassi con la prefazione di Dario Fo e pubblicato da Minerva Edizioni. La città di Cesenatico ha voluto rendere omaggio a Primo Grassi intitolandogli anche il Palazzo del Turismo e dedicando al suo lavoro una piccola mostra-viaggio con alcuni libri e quadri provenienti dalla collezione privata di famiglia.
Nella sua lunga carriera Grassi ha saputo interpretare le variazioni della domanda turistica internazionale, applicando innovative strategie di marketing e comunicazione ma pure lottando con tenacia per imporre le sue lungimiranti idee

L’umanità del medico-filosofo Bertolotti nel bel racconto di Barbara Sartori

Giancarlo Bertolotti. L’apostolo del bell’amore e dell’aiuto alla vita. Questo il titolo dell’ultimo libro di Barbara Sartori uscito nella collana “I santi in tasca” della Nuova Editrice Berti-Il Nuovo Giornale.
È scomparso dieci anni fa il medico del “San Matteo” di Pavia, pioniere della diffusione dei metodi naturali di regolazione della fertilità e dell’accoglienza alla vita. A raccontarne l’avventura umana e professionale è Barbara Sartori, mentre è in corso il processo di beatificazione.
L’esperienza di Bertolotti è di straordinaria attualità. Pioniere nella diffusione del metodo sintotermico Camen, fu un eccezionale educatore al fianco delle coppie.

Il gioco del pallone e i suoi luoghi comuni

È stato presentato a Bologna Hanno deciso gli episodi: 21 racconti sul calcio e i suoi luoghi comuni, il libro a cura di Paolo Soglia dedicato alla narrazione del “pallone” (Edizioni Pendragon).
Una singolare opera collettiva sullo sport nazionale, un omaggio al racconto del calcio, arricchito da uno scritto di Stefano Benni. La tessitura testuale propone “a mo’ di punteggiatura” un elenco ragionato di frasi fatte, banalità, modi di dire, lessico gergale e termini tecnici che caratterizzano da oltre un secolo la dissertazione sul gioco del pallone.
Certo, l’elenco non può essere esaustivo: i luoghi comuni sul calcio sono infiniti, cambiano nel tempo, si modificano in modo rapido e continuo. Anche al lettore

La “Storia di Carla” raccontata da Federica Iacobelli

Carla vive “la malattia di quelli che avevano fra i venti e i trent’anni quando il 2000 è arrivato”: eterni adolescenti che combattono con “paura dell’abbandono e spaesamento”. Generazione che fa i conti con una cronica precarietà lavorativa e affettiva. Ed è in un momento particolarmente difficile della sua vita che la protagonista lascia la sua carriera (mai decollata) di attrice, si trasferisce a Parigi e diventa “la lectrice” di Madame Dubois: un’anziana a cui la poliomielite ha tolto la gioventù e l’amore. Carla ha deciso di mettere a disposizione la sua voce per leggere una lunga lista di romanzi scelti da Madame. Ma è proprio in quei pomeriggi di lettura in Rue de Gourmont che “la lectrice” sarà costretta a fare i conti con le questioni
Powered by Warp Theme Framework