Logo Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna

Corsi e seminari per la formazione professionale continua e iniziative.

ENTRA >

Slider Primo Piano

Il giornale è il mio amore di Giancarlo Tartaglia. Un volume singolare dedicato ad Alberto Bergamini, celebre inventore del giornalismo moderno e della Terza Pagina

Giancarlo Tartaglia tratteggia con sensibilità e finezza storiografica il profilo, la personalità, le imprese giornalistiche di uno dei “padri nobili” della stampa italiana. Il nuovo libro del direttore della Fnsi si intitola Il giornale è il mio amore. Alberto Bergamini inventore del giornalismo moderno. Uscito per i tipi di All Around Editore nella collana “I quaderni” (prezzo di copertina 15,00 euro, disponibile anche online), sviluppa una narrazione fra storia e memoria per ripercorrere la vita e le tappe professionali di Bergamini, che “è stato, insieme ad Albertini e Frassati, l’artefice e l’interprete di una stagione irripetibile della storia politico-giornalistica del nostro Paese”. Leggi tutto

Aggressione a giornalista e cameraman di Teleromagna allo Stadio Morgagni di Forlì. La presa di posizione del gruppo giornalisti sportivi. Solidarietà dell’Odg regionale

Il Gruppo Emiliano Romagnolo Giornalisti Sportivi (GERGS) esprime un profondo sconcerto per quanto successo mercoledì sera allo stadio Morgagni di Forlì, in un derby Forlì-Cesena in cui le due tifoserie hanno avuto un comportamento esemplare nonostante un finale arroventato e ricco di emozioni in campo. A esibire il peggior repertorio possibile sono stati invece l’ex presidente del Forlì Stefano Fabbri e l’attuale presidente biancorosso Gianfranco Cappelli.
Nel finale della gara di mercoledì sera, dopo l’assegnazione di un calcio di rigore al Cesena, il signor Fabbri ha aggredito fisicamente il giornalista Luca Alberto Montanari, che stava effettuando la telecronaca per Teleromagna. Successivamente se l’è presa con il cameraman accendendo un parapiglia che ha coinvolto anche il presidente Cappelli, separato a forza da un giornalista. Leggi tutto

Ricordo e iniziative dell’Ordine regionale nel 75° anniversario della morte di Ezio Cesarini: giornalista antifascista, martire e testimone del suo tempo

27 gennaio 1944: al Poligono di tiro di via Agucchi viene fucilato Ezio Cesarini, redattore del Resto del Carlino. Già rinchiuso nel carcere di San Giovanni in Monte perché antifascista, è condannato come “concorrente morale” nell’uccisione del federale repubblichino di Bologna Eugenio Facchini.
Nel 75° anniversario della morte, l’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna ha deciso di ripercorrere storicamente la vita di Cesarini, che ha lottato con coraggio per la libertà di stampa e l’indipendenza dei giornalisti dalla dittatura nazi-fascista. Una serie di iniziative cercano di farlo conoscere anche come testimone delle vicende storico-politiche di un periodo intenso e tragico (a Bologna e nell’Italia intera) perché la sua vita è un piccolo compendio di storia locale, nazionale e internazionale. Leggi tutto

A Bologna è nata la sezione regionale di Articolo21. Ulteriore presidio di legalità per garantire il diritto costituzionale dei cittadini a essere informati

A inaugurare la sezione locale dell’Associazione, venerdì 18 gennaio al CIRSFID di Bologna, c’erano il presidente di Articolo 21 Paolo Borrometi, giornalista costretto a vivere sotto scorta per le sue inchieste “scomode”, il presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana Giuseppe Giulietti e la portavoce della nuova sezione emiliano-romagnola dell’associazione Stefania Pellegrini, docente all’Università di Bologna che da anni si occupa di legalità, mafia come fenomeno sociale e strategie di contrasto e prevenzione del fenomeno mafioso. Presenti anche Loris Mazzetti, giornalista Rai e storico collaboratore di Enzo Biagi (tra i fondatori di Articolo21), la presidente dell’Associazione Stampa regionale Serena Bersani, diversi rappresentanti del sindacato e di altre associazioni dei giornalisti. Leggi tutto

Premio giornalistico Angelo Maria Palmieri

Per ricordare il giovane collega, scomparso a soli trent’anni nel 2011, Fiaba Onlus e l’Associazione Culturale “Angelo Maria Palmieri”, promuovono la quarta edizione del premio giornalistico a lui intitolato.
Il concorso è ispirato ai valori che hanno contrassegnato la vita di Palmieri: l’informazione e l’impegno sociale. Intende valorizzare i migliori articoli o servizi radio-televisivi dedicati a solidarietà, pari opportunità, integrazione sociale, convivenza civile, difesa dei diritti fondamentali dell’uomo.

Premiato fotoreporter bolognese

Fulvio Bugani è uno dei dieci italiani premiati al World Press Photo 2015, uno dei riconoscimenti più prestigiosi al mondo. Il fotoreporter bolognese ha vinto nella categoria “Contemporary Issues” con questo scatto realizzato in Indonesia.
La foto ritrae la prima scuola islamica del Paese (e forse nel mondo) riservata alle persone transgender, chiamate “waria”. Il collegio è stato aperto all’interno della propria abitazione dall’attivista per i diritti Lgbt Shinta Ratri (foto di Fulvio Bugani, tratta dal sito del World Press Photo).

Bando di selezione per addetto stampa a Venezia

È il 2 marzo 2015 la data di scadenza per la presentazione delle domande alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Venezia relative al “Bando di selezione pubblica per l’acquisizione con contratto di collaborazione coordinata e continuativa di una unità con funzioni di addetto stampa” (approvato con determinazione del Segretario Generale n. 23 del 09/02/2015).
Detto più semplicemente, la C.C.I.A.A. di Venezia intende acquisire, con contratto di co.co.co., una persona con funzioni

Premio internazionale “L’anello debole”

C’è tempo fino al 7 aprile 2015 per consegnare le opere che concorreranno alla nona edizione del premio internazionale “L’anello debole”, assegnato dalla Comunità di Capodarco ai migliori video e audio cortometraggi, giornalistici o di finzione, su tematiche sociali e ambientali.
Sono 4 le sezioni del concorso a cui è possibile partecipare (e i relativi premi):
audio cortometraggi (inchieste, reportage, documentari, podcast); video cortometraggi della realtà (inchieste, reportage, documentari); video cortometraggi di fiction; video cortissimi (della realtà o di fiction).

GiULiA a Ferrara con Donne, grammatica e media

Come vengono descritte le donne attraverso il linguaggio? La guida Donne, grammatica e media, scritta da Cecilia Robustelli e pubblicata dall’associazione GiULiA giornaliste, è stata pensata per colmare le “lacune dell’informazione” nell’uso della lingua italiana.
Il volume sarà presentato il 5 marzo a Ferrara (ore 18, Sala Conferenze Camera di Commercio, Largo Castello 10).
Powered by Warp Theme Framework